Dieci dicembre di Saunders vince lo Story Prize

Edito da Mimimum Fax, dieci racconti che diventano parabole del nostro tempo.

Il New York Times Magazine lo aveva definito "Il libro più bello che leggerete quest'anno". E devono averlo pensato in molti, perchè "Dieci dicembre" di George Saunders ha vinto lo Story Prize, premio annuale dato al miglior autore di libri di narrativa breve pubblicato negli Stati Uniti.

Una raccolta di dieci racconti pubblicati nel 2013, questo è Dieci dicembre, rimasto per dieci settimane consecutive nella lista del New York Times dei libri più venduti. Ogni racconto è diverso dall'altro, ambientato nei posti più svariati, dai laboratori dove si producono psicofarmaci a sobborghi residenziali abitati da storie di famiglie immigrate, in cui la quotidianità viene turbata da eventi eccezionali, come il ritorno del figlio in guerra. Storie in cui il realismo delle storie riesce comunque a combinarsi con il surrealismo della forma di dieci racconti che diventano parabole del nostro tempo.

"Una voce straordinariamente intonata, piena di grazia, inquietante, sincera ed esilarante", questo Thomas Pynchon dice di Saunders, nelle cui mani "ciò che è quasi impossibile appare facile e naturale. Siamo fortunati ad avere uno scrittore come lui", sostiene Jonathan Franzen. In Italia sono stati pubblicati ll declino delle guerre civili americane, (Einaudi,2005), Pastoralia (Einaudi, 2001), I tenacissimi sgrinfi di Frip (Mondadori, 2002) e Nel paese della persuasione (Minimum Fax, 2010).

George Saunders
Dieci dicembre
Minimum Fax (collana Sotterranei, 2013)
pp.222, € 15,00

  • shares
  • Mail