L'ultimo sogno, di Valentina Fontana

Una nuova autrice di narrativa fantastica per Mondadori

E' appena uscito, per Mondadori, L'ultimo sogno, di Valentina Fontana, autrice esordiente di cui sappiamo davvero poco, se non che è nata a Milano nel 1981, scrive per diletto da sempre e ha fatto svariati lavori.

Sappiamo anche, aggiungiamo noi, che ha avuto la grande fortuna di avere Roberto "Multiversum" Oleotto come autore dell'immagine di copertina. Lo si voglia ammettere o meno, infatti, una parte importante del successo di un libro, ancor più, probabilmente, nella letteratura fantastico-giovanile - a cui lo YA L'ultimo sogno appartiene - si deve senz'altro alla cover. Le illustrazioni di Oleotto, così come quelle di Barbieri, sono i migliori biglietti da visita che un autore del fantastico possa desiderare.

E arriviamo al contenuto. Intrigante... (almeno sulla carta. Ci riserviamo il diritto di ricrederci, naturalmente, dopo la lettura). In prima istanza viene subito in mente Tron. Ma a ben guardare, in verità, la sinossi ricorda molto una parte di Caprica, serie tv spettacolare dal punto di vista estetico (fotografia, scenografia e regia) e del soggetto, ma sbagliata da quello della sceneggiatura; una sceneggiatura che non ha saputo decidersi se rappresentare l'effettivo prequel di quel capolavoro della fantascienza televisiva, spaceoperistica e adulta che è stato Battlestar Galactica, un telefilm di space-mafia o un teen drama che ha fatto risalire parte della nascita dei cylon (!) alla coscienza di un'odiosa ragazzetta morta e finita giù nel cyberspazio.

E qui, il dubbio che anche la Fontana l'abbia seguita, questa sfortunata serie sci-fi, cancellata alla prima stagione, ci viene, se è vero come è vero che il nome della protagonista che si ritrova a vivere una simile - eppur diversissima - avventura virtuale, nella sinossi, evidentemente, pre-definitva, si chiama Zoe, esattamente come il personaggio di Caprica. Che sia un omaggio? Se lo è, lo apprezziamo di sicuro.

Dispiace, quindi, che la sinossi ufficiale, a cui, immaginiamo (sono solo speculazioni, sia chiaro), sottende un'ultima revisione del romanzo, abbia modificato il nome in Alex. La cosa, ovviamente, non cambia lo sviluppo della trama (che, in piena tradizione YA, avrà anche un risvolto romantico); semplicemente è un fatto curioso che ci era capitato di notare.

Per non far torti a Zoe nè ad Alex, riportiamo entrambe le versioni di sinossi. Enjoy!

l-ultimo-sogno-fontana-mondadori 1. « Esiste un mondo dove ogni cosa è possibile: volare nello spazio, conoscere migliaia di persone, uccidere per gioco. Basta un casco per collegarsi alla realtà virtuale che connette tutte le menti. Qualsiasi esperienza è a portata di mano, è più vera della realtà, più vivida di un sogno, è il luogo che realizza ogni desiderio. Il suo nome è: Onyricon. Ma c'è chi nella rete si perde, come Miri, la migliore amica di Zoe, rimasta intrappolata in X-stream, un social network pirata. Quando gli iscritti cominciano a morire sul serio, Zoe capisce che deve agire. Bastian è l'unico che può aiutarla. Un tempo le ha spezzato il cuore. Ora deve salvarle la vita».

2. «Esiste un mondo dove ogni cosa è possibile: viaggiare in paesi lontani, vivere i ricordi di persone sconosciute, camminare per le strade di città mai viste e perfino uccidere. Basta un casco per immergersi nella realtà che connette tutte le menti nell'interconscio, il grande spazio virtuale in cui ogni esperienza è a portata di mano, più vivida di un sogno. Il suo nome è Onyricon. Ma c'è chi nella rete si perde, come Miri, che per gioco è rimasta intrappolata in X-Stream, un social network pirata controllato da un pericoloso hacker. Alex, dotata di una rara immunità ai virus informatici, dovrà scendere nell'inferno di X-Stream, in cui i sogni si trasformano in paure e morire non è più soltanto una finzione. Bastian è l'unico che può aiutarla. Un tempo le ha spezzato il cuore, ora la vita di Miri e degli onirodipendenti perduti nel network è nelle sue mani».

Valentina Fontana
L'ultimo sogno
Mondadori (collana Chrysalide)
€ 17,00
Uscito il 4 marzo

  • shares
  • Mail