L'ultima ragione dei re, di Joe Abercrombie

Si conclude la First Law Trilogy


L'ultima ragione dei re, dell'inglese Joe Abercrombie, è il terzo volume della serie epic fantasy The First Law Trilogy e il seguito di Non prima che siano impiccati e Il richiamo delle spade. Della serie, che è venduta in milioni di copie in oltre venti paesi del mondo, avevamo già conosciuto il secondo romanzo standalone ambientato nel suo universo narrativo, The Heroes. In aprile ne conosceremo anche il primo, Il sapore della vendetta (si veda lo schema sottostante per ogni chiarimento).

Nello stesso mondo di The First Law verrà ambientata, in un prossimo futuro, una nuova trilogia. Prima, però, Abercrombie si dedicherà alla narrativa young adult, in seno alla quale pubblicherà una serie di formazione ambientata in società che ricorderanno quelle anglosassoni e vichinghe; sarà composta da Half a King, atteso per quest'estate e, a seguire, Half the World e Half a War.

Autore di cui molti colleghi, tra cui George M. M. Martin, Robin Hobb, Patrick Rothfuss, hanno opinioni splendidamente positive, Abercrombie è il cantore di quello che viene definito il grimdark fantasy, un fantasy, cioè, crudo, realistico, brutale, sporco, popolato da antieroi, da grigi amorali, da cinici, spesso colti in momenti poco nobili; anzi, a legger Twitter, Abercrombie si definisce Lord Grimdark e King of Nihilism *. Gli fanno compagnia scrittori come Mark Lawrence (The Broken Empire), Richard K. Morgan (A Land Fit for Heroes) e il "nuovo" Luke Scull (The Grim Company), per fare solo qualche nome.

The First Law Trilogy, venata da sarcasmo e punteggiata da battaglie che Martin definisce “formidabili e viscerali”, si ambienta in un mondo suddiviso in regni sull’orlo di una doppia guerra, l’Unione, l’Impero Gurkish e gli Uomini del Nord. I tre regni possono richiamare alla mente l’Europa Medievale, culturalmente superiore, ma decadente e ricca d’intrighi, l’impero Bizantino e il Nord vichingo e anglosassone. In essi si seguiranno le gesta del torturato torturatore storpio, l'Inquisitore Glokta, dello spadaccino pieno di sè Jezal dan Luthar, del barbaro sanguinario Logen Novedita, mercenario di un Nord in tumulto, che accompagna il mago Bayaz verso la capitale dell'Unione e oltre, alla ricerca di un antico artifatto in grado di sovvertire le sorti del mondo. Questi e altri personaggi, quasi sempre ottimamente costruiti, sono divenuti, in breve tempo, veri e propri beniamini del pubblico.

Nel romanzo in uscita domani, L'ultima ragione dei re, le loro vicende si concluderanno e con esse un'avventura letteraria grazie alla quale Abercrombie si è guadagnato la stima dei maggiori autori fantasy internazionali e un amore incondizionato dei fan di tutto il mondo.

L-ULTIMA RAGIONE DEI RE-abercrombie-gargoyle Qui la sinossi ufficiale del libro: «La fine è vicina. Logen Novedita deve ritrovare ancora una volta il suo spirito combattivo, e dovrà essere davvero forte. La battaglia infuria al Nord, il Re degli Uomini del Nord non accenna a cedere, e c’è solo un uomo che può fermarlo. Il suo più vecchio amico, che è anche il suo più vecchio nemico. Per Novedita il Sanguinario è ora di tornare a casa.

Con troppi capi e troppo poco tempo, il Superiore Glokta sta combattendo un altro tipo di guerra. Una lotta segreta in cui nessuno è al sicuro e il tradimento è sempre in agguato. Anche se i giorni della spada sono ormai lontani, almeno il ricatto, le minacce e la tortura non passano mai di moda.

Jezal dan Luthar ha deciso che combattere per la gloria è troppo doloroso, così volta le spalle alla vita da soldato per dedicarsi a un’esistenza più tranquilla con la donna che ama. Ma anche l’amore può far male, e la gloria ha la cattiva abitudine di coglierti di sorpresa, di coglierti alle spalle quando meno te lo aspetti.

Mentre il Re dell’Unione è sul letto di morte, i contadini si ribellano e i nobili si accapigliano per rubargli la corona. Eppure nessuno crede che l’Unione stia per essere colpita al cuore.

Solo il Primo Mago ha un piano per salvare il mondo, ma ci sono dei rischi.
Dopotutto, non c’è rischio peggiore della violazione della Prima Legge...»

The First Law series (A + B)

A. The First Law Trilogy

1. The Blade Itself, 2006 (Il richiamo delle spade, 2013, QUI)
2. Before They Are Hanged, 2007 (Non prima che siano impiccati, 2013, QUI)
3. Last Argument of Kings, 2008 (L'ultima ragione dei re, 2014)

B. Romanzi stand-alone/autoconclusivi ambientati nel mondo della trilogia

1. Best Served Cold, 2009
2. The Heroes, 2011 (The Heroes, 2012, QUI)
3. Red Country, 2012

La serie è completata da racconti (The Fool Jobs, Yesterday, Near A Village Called Barden, Freedom!, Some Desperado)

(Shattered Sea, serie YA non collegata a The First Law Trilogy)

1. Half a King, previsto per luglio 2014
2. Half the World, a seguire
3. Half a War, a seguire)

Joe Abercrombie
L'ultima ragione dei re (Last Argument of Kings)
Gargoyle Books (collana Extra)
€ 19,90
In uscita il 6 marzo
La serie è rivolta a un pubblico maturo e non particolarmente sensibile

  • shares
  • Mail