De Bello Alieno, di Davide Del Popolo Riolo

Intrigante uscita per Delos Books

de-bello-alieno-del-popolo-riolo-delos-books-odissea-fantascienza-steampunkDe Bello Alieno, di Davide Del Popolo Riolo, è la nuova uscita per la collana Odissea Fantascienza, sottocollana Steampunk, di Delos Books.

Davide Del Popolo Riolo è un avvocato piemontese prestato alla letteratura. Amante di fantascienza, fantasy e storia, ha esordito proprio con De Bello Alieno, col quale ha vinto il Premio Odissea 2014.

Il romanzo presenta un interessante mondo alternativo, non frequentissimo nella narrativa steampunk. Ricordo la serie ucronica di Sophia McDougall, Romanitas, ambientata in un futuro in cui l'Antica Roma è sopravvissuta ed è entrata in una particolare età moderna, ma di vicende direttamente ambientate in una versione tecnologica - e retrofuturista - dell'antica Roma, non mi pare ce ne sia poi questa gran folla (tecnicamente si tratterebbe di sandalpunk, pseudo-steampunk, cioè, ambientato nell'Età del Ferro, nel periodo che precede il Medioevo e si ambienta, solitamente, nell'antica Roma o nella Grecia classica).

La Roma di De Bello Alieno è quella del primo secolo a. C. In essa, Cesare, inizialmente costretto da Silla ad abbandonare la città eterna e la carriera politica e militare, si trasferisce ad Alessandria d'Egitto e si getta a capofitto nella scienza e nella tecnica:

«Cesare, cacciato da Roma, si ritrovò in gravi difficoltà. Era privo di sostanze, poiché la sua famiglia, pur se si diceva discendesse da Enea e Venere, non era ricca, ma anzi da tempo impoverita. Grazie agli aiuti di alcuni parenti, e soprattutto a quelli di un giovane amico chiamato Caio Mazio, si sistemò ad Alessandria d’Egitto. Qui, in attesa che a Roma la situazione migliorasse, e quindi di potervi rientrare, animato da insaziabile curiosità com’era, cominciò a frequentare la Biblioteca e il Museo, ove conobbe e divenne amico di Erone il Vecchio. Era costui un matematico della scuola di Archimede, famoso soprattutto per le sue macchine a vapore, con cui divertiva le corti e suscitava l’impressione dei devoti nei templi. Cesare divenne suo discepolo ma in breve superò con le sue invenzioni il suo stesso maestro. Fu in questo periodo che cominciò a essere soprannominato Machinarum Magister.» (*)

Tornato a Roma Cesare la rivoluziona inventando e diffondendo oggetti e mezzi tecnologici con secoli d'anticipo (armi da fuoco, treni a vapore, carri, navi, bighe a motore, etc.). Anche in questa versione alternativa, Roma diventa la più grande potenza del mondo, arrivando a governare quasi tutto il mondo conosciuto.

Ma... dallo spazio qualcuno guarda all'Impero con sospetto e odio. Si tratta di una civiltà aliena morente che decide di intervenire per tentare di fermare l'espansione romana... E sarà Centurions vs Aliens! Enjoy!

Davide Del Popolo Riolo
De Bello Alieno
Delos Books
€ 12,90
In uscita il 26 febbraio

  • shares
  • Mail