Matador, ultima graphic novel di Diábolo Edizioni

La storia di un uomo e della sua passione per la corrida.

Lorenzo Pascual "Belmonteño" è stato uno dei più bravi toreri di Spagna ed è a lui, alla sua vita e la sua storia che si ispira "Matador", graphic novel di Manolo López Poy e Miguel Fernández.

Edito in Italia da Diábolo, giovane casa editrice di fumetti (nel video, una presentazione di una precedente pubblicazione),  Matador racconta la vita di un uomo e del suo sogno fin da bambino di diventare torero. Un sogno che porterà avanti a tutti i costi, superando non poche difficoltà, come la Guerra Civile spagnola, la dittatura di Franco, la miseria materiale e culturale di un paese isolato e l'emigrazione verso il Sudamerica.

Difficoltà che Lorenzo “Monteño” supera attraverso la sua passione per i tori - per i quali avrà sempre massimo rispetto - e per la corrida, disciplina in cui vedrà la sua unica possibilità di riscatto personale e sociale, in una società rigida e classista.
Una passione che gli porterà tanti successi internazionali, senza però smussare quella profonda insoddisfaione e delusione nei confronti della vita e della società in cui vive, portandolo a vivere "costantemente in contrasto con la storia, in lotta con il proprio destino, che affronta di petto, guardandolo negli occhi, come con il toro nell’arena".

Ecco un estratto dalla graphic novel:

"Sono torero da quando sono nato...
Ho imparato praticamente da solo,
con la passione e con la volontà.
Questa stessa luna è testimone
delle tante notti che ho trascorso
provando i passi, tentando di indossare
il 'vestito di luce'...
E'chiaro che una cosa sono i sogni
di un ragazzo di campagna
e un'altra ben diversa è la realtà di un uomo
che lotta per quei sogni."
matador_copertina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Manolo Lopèz Poy, Miguel Fernàndez,
"Matador. Un uomo, un secolo, una passione"
Formato 21x29, 88 pagine
Diàbolo Edizione, euro 14,95

  • shares
  • Mail