Il connubio tra poesia e amore in “Mia bella, tutta la struttura” di Boris Pasternak

La poesia e l'amore: due temi che viaggiano insieme, come risulta da questo componimento di Boris Pasternak.

Non è facile parlare d’amore: si rischia di dire baggianate, di essere stucchevoli, di ripetere quanto detto (molto meglio) da altri. Scrivere d’amore è ancora meno facile, con il pericolo di cadere in frasi fatte e usare una lingua di plastica. Dovendo scrivere d’amore è meglio affidarsi alla poesia, ma il cammino si fa ancora più impervio: si crede, erroneamente, che fare poesia sia semplice, che arrivi l’ispirazione e abbiamo il testo o che sia sufficiente mettere in rima qualche parola e il gioco è fatto. No, poesia non è questo.

Boris Pasternak (1890-1960) nella poesia Mia bella, tutta la struttura, parla sì dell’amore, ma racconta anche come si costruisce una poesia. Un tutt’uno armonioso che, come l’amore, “mozza il fiato e sospinge al cammino”.

Il connubio tra poesia e amore in “Mia bella, tutta la struttura” di Boris Pasternak

Mia bella, tutta la struttura,
tutta la sua sostanza mi va a genio,
tutta arde dal desio di farsi musica
e tutta è bramosa di rime.

Ma nelle rime si spegne il destino
e la dissonanza dei mondi fa ingresso
come una verità nel nostro piccolo mondo.

E la rima non è replica di righe,
ma gettone per la guardaroba,
cedola per un posto accanto alle colonne
nel brontolio d’oltretomba di tuberi e grembi.

E nelle rime respira quell’amore
che qui si sopporta a fatica,
dinanzi al quale aggrottiamo le ciglia,
corrugando la radice del naso.

E la rima non è replica di righe,
ma permesso d’entrata per dare,
come un mantello in cambio d’una placca,
il pesante fardello dei mali,
la paura del chiasso e del peccato
in cambio della sonora placca del verso.

Mia bella, tutta la sostanza,
tutta la tua struttura, mia bella
mozza il fiato e sospinge al cammino
e sospinge a cantare e diletta.

A te innalzò le sue preghiere Policleto.
Le tue leggi sono promulgate.
Le tue leggi nelle distanze degli anni.
Tu mi sei nota da tempi lontani.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail