Apocalisse Pakistan, di Francesca Marino e Beniamino Natale

Apocalisse Pakistan, di Francesca Marino e Beniamino NataleSi ha spetto l'idea che i saggi siano per forza una lettura pesante e da fare solo se costretti. Leggete, allora, Apocalisse Pakistan. Anatomia del Paese più pericoloso del mondo e vi ricrederete.

Gli autori – Francesca Marino e Beniamino Natale – illustrano la situazione pakistana in maniera rigorosa e precisa ma senza per questo diventare noiosi o perdersi dietro alla descrizione di situazioni così lontane da noi da risultarci incomprensibili. Sono gli autori stessi a spiegare il metodo che hanno seguito nello scrivere queste note (il libro è pubblicato nella collana Block Notes di Memori):

Apocalisse Pakistan è un libro di storia e di politica. Molti ritengono, noi pensiamo erroneamente, che i libri di questo genere non possano che essere noiosi. La politica e la storia sono fatti da uomini e da donne e i primi cinque capitoli del libro parlano di persone che hanno fatto la politica e la storia del Pakistan degli ultimi decenni. Alcuni di loro rappresentano il passato, nel bene e nel male, del Paese. Altri il suo presente e, forse, il suo futuro.

Come affrontano l'argomento Francesca Marino e Beniamino Natale?

In questi racconti hanno un grosso spazio la cronaca “nera” – del resto, quattro capi di governo assassinati in cinquanta anni rappresentano un record mondiale – e quella “rosa”, perché i rapporti all'interno delle famiglie allargate sono estremamente importanti in Pakistan, come nel resto dell'Asia.

Gia da questi prime intenzioni si arguisce che il testo si presenta come interessante. E proseguendo nella lettura si viene coinvolti nella narrazione degli eventi che fanno del Pakistan il paese più pericoloso del mondo.

Tra i molti pregi del libro, a mio modo di vedere, c'è la cronologia a fine testo che parte dalla nascita del Pakistan (1947, il 14 agosto: “un giorno prima dell'India, i cui astrologi avevano fissato al 15 la data più propizia per la nascita della nuova nazione”) e arriva al 2008: poche pagine, ma preziose, che aiutano il lettore a tenere sempre presenti le coordinate storiche degli eventi raccontati.

Francesca Marino - Beniamino Natale
Apocalisse Pakistan.
Anatomia del Paese più pericoloso del mondo

prefazione di Lucio Caracciolo
Memori, 2011
ISBN 978-88-89475-68-3
pp. 240, euro 15

  • shares
  • Mail