La porta dell'infinito, di Frederik Pohl

Uscito ieri un capolavoro della fantascienza

La porta dell'infinito (Gateway) è un romanzo di Frederik Pohl del 1977 che ha vinto i più importanti premi del fantastico: Hugo, Nebula, Campbell e Locus. E' uscito ieri in una nuova edizione Fanucci, in memoria dell'autore. (Anno funesto, il 2013, per il fantastico; sono passati a miglior vita, oltre a Pohl, Jack Vance, Iain Banks, Doris Lessing, Richard Matheson, Riccardo Valla e sicuramente altri che non ricordo).

Frederik Pohl (1919-2013) è stato uno dei grandi scrittori della fantascienza mondiale, emerso nella parte finale della Golden Age. Fu anche direttore di riviste di settore (If, sotto la sua direzione, vinse tre volte l'Hugo, negli Anni Sessanta). Fu editore e agente letterario (rappresentò molti scrittori famosi del tempo, compreso Isaac Asimov, di cui divenne amico). Nonostante l'età avanzata, in tempi recenti è stato anche blogger e col suo The Way the Future Blogs ha vinto, nel 2010, l'Hugo come miglior Fan Writer (in totale Pohl ha collezionato quattro Hugo, tre Nebula, due Campbell, un Locus e altri premi minori).

Di fede progressista, lo scrittore americano ha riversato nei romanzi la sua critica al capitalismo e al consumismo (satireggiando, spesso, le agenzie pubblicitarie, serve delle corporation, manipolatrici e senza scrupoli; si veda il capolavoro distopico I mercanti dello spazio, ambientato in un mondo sovrappopolato e degradato, in cui si cerca di forzare la colonizzazione di Venere, o Il tunnel sotto il mondo, in cui una comunità è tenuta prigioniera da ricercatori pubblicitari).

A buon diritto, quindi, Frederik Pohl viene considerato uno dei padri della fantascienza sociologica (che ha anticipato temi che sarebbero stati, poi, ripresi da Philip K. Dick e dal movimento cyberpunk); tale paternità, comunque, va "divisa" con lo scrittore Cyril M. Kornbluth, con cui Pohl collaborò strettamente negli Anni Cinquanta (I mercanti dello spazio, in primis, ma anche Gladiatore in legge, L'anno del presidente, Frugate il cielo, Il segno del lupo sono tra i loro migliori romanzi).

Alla fantascienza sociologica Pohl associò quella tecnologica e spaziale, sia negli Anni Cinquanta e Sessanta, che durante i Settanta, periodo delle sue opere più mature e premiate/nominate/piazzate (La porta dell'infinito, Oltre l'orizzonte azzurro, Uomo più, altro Premio Nebula, per fare qualche esempio).

la-porta-dell-infinito-pohl-fanucciLa porta dell'infinito è il primo volume del Ciclo degli Hechee, seguito da Oltre l'orizzonte azzurro (finalista Locus, Hugo, Nebula, BSFA) e da altri quattro libri.

Il romanzo racconta le vicende di Bob Broadhead dopo il ritrovamento, da parte della Terra, di uno spazioporto, Gateway, costruito su un asteroide cavo dagli alieni Hechee millenni prima. Nello spazioporto si trovano moltissime loro navi.

Nessuno ne capisce bene la tecnologia, nè dove le rotte preimpostate le porteranno, una volta avviate. Ogni viaggio è una scommessa che può portare al ritrovamento di un pianeta abitabile, di un artifatto Hechee, di nuova tecnologia e, quindi, alla ricchezza, ma anche a un luogo "inutile" o addirittura alla morte.

Il minatore Bob Broadhead si reca su Gateway e compie tre viaggi. Diventerà ricco, ma dovrà convivere con i fatti che ebbero luogo durante l'ultimo viaggio, quando arrivò sull'orizzonte degli eventi di un buco nero e le cose presero un certo verso... La porta dell’infinito è un romanzo, non solo premiatissimo, ma anche amatissimo dai lettori di fantascienza di ogni latitudine e tempo. Enjoy!

Ciclo degli Hechee

1. Gateway, 1977 (La porta dell’infinito, 1979, 1988, 2014)
2. Beyond the Blue Event Horizon, 1980 (Oltre l'orizzonte azzurro, 1982)
3. Heechee Rendezvous, 1984 (Appuntamento con gli Heechee, 1985)
4. The Annals of the Heechee, 1987 (Gli annali degli Heechee, 1987)
5. The Gateway Trip: Tales and Vignettes of the Heechee, 1990, raccolta di racconti
6. The Boy Who Would Live Forever: A Novel of Gateway, 2004

Frederik Pohl
La porta dell'infinito (Gateway)
Traduzione di Roberta Rambelli
Introduzione di Sandro Pergameno
Fanucci (collana Chrono)
€ 12,00
Uscito ieri, 30 gennaio
Qui un estratto del libro

Video | Breve e rara intervista a Frederik Pohl

  • shares
  • Mail