Diario di una schiappa - La dura verità, di Jeff Kinney

diario di una schiappaCaro Rowley, a nessuno piace il tuo Brufolo. In fede, le Ragazze

E’ uscito da poco più di due settimane La dura verità, un’altra bella porzione del Diario di una schiappa di Jeff Kinney che i ragazzi italiani stanno mostrando di amare, e di non aver la minima intenzione di mollare (finora da noi ha venduto 600mila copie). E il momento della "dura verità" arriva per tutti, soprattutto quando la tua vita un po' cambia per il forfait del tuo migliore amico Rowley.

Ed è un guaio perchè se hai investito tutto il tuo tempo per coltivare il rapporto con lui alla fine ti accorgi che fuori non c'è proprio la fila per chi vuole prendere il suo posto, esclusi Christopher (ottimo schermo anti-zanzare), Tyson (scostumato piscione) e Fregley (decisamente improponibile). Peccato anche perchè non credo che Rowley torni sui suoi passi (i genitori gli hanno affittato una specie di "fratello maggiore" a pagamento, roba da matti).

E allora bisogna guardarsi intorno, magari facendo finta che anche tu hai una vita divertente (con delle foto ad hoc inserite sui social network dopo apposito fotomontaggio, è chiaro) e barcamenarsi fra corsi di educazione alla salute (con Rowley che, poveraccio, sta alla larga dai ragazzi più grandi per paura di beccarsi la pubertà) parenti che non fanno altro che (ri) sposarsi, tremende donne delle pulizie e mamme ex casalinghe che tornano a studiare invece di farti trovare la cena pronta.

Per non parlare del "primo brufolo" che tarda a spuntare, delle prime feste "senza adulti" fermi lì a controllarti (feste che per un motivo o un altro, i tuoi ti fanno regolarmente saltare) e della mancanza di voglia di crescere (soprattutto dopo che la tua bisnonna di ha enumerato i malanni che ti toccheranno con gli anni). E anche per ora, la pubertà può attendere.

J. Kinney
Diario di una schiappa - La dura verità
Il Castoro ed.
12 euro

  • shares
  • Mail