La pelle del Demone blu, una fiaba sul Giappone

Una fiaba sugli Oni e sulle disavventure del giovane Yōsuke dell'autore Takashi Yoichi.

Yōsuke è un giovane orfano, pigro e intento a preoccuparsi solo di come trascorrere il resto delle sue giornate nell'ozio, senza dover mai cooperare con il prossimo. Un giorno, per spaventare i suoi compaesani, trova la pelle di un Oni - nome dei Demoni giapponesi - e da lì iniziano le sue avventure, ma anche le sue disavventure. Di questo parla "La pelle del Demone blu", fiaba dello scrittore Takashi Yoichi, noto autore di romanzi per l'infanzia e per ragazzi in Giappone.

Una fiaba che, come succede spesso nei racconti classici dell'Estremo Oriente, contiene all'interno una morale o comunque degli insegnamenti finali: in questo caso, si parla del  valore della famiglia a quella del lavoro, all'amore e il rispetto per il prossimo. Il tutto raccontato non in chiave paternalistica ma assolutamente ironica, senza però tralasciare il lato filosofico e molte riflessioni su ideali taoisti.

A rendere il libro più prezioso sono gli stupendi acquerelli e illustrazioni a china realizzati dall'illustratore Saito Hiroyuki, oltre ad una scheda di presentazione - realizzata dalla traduttrice Marcella Mariotti - sugli Oni, straordinari esseri mitologici simili a demoni, presenti nella letteratura ma anche nell'arte e nel teatro giapponese. Solitamente violenti, talvolta nemici dell'uomo, ne La pelle del Demone blu gli Oni diventano invece loro aiutanti, collaborando a sconfiggere i sentitmenti più negativi dell'essere umano, come l'egoismo, la pigrizia e la solitudine.

Takashi Yoichi
La pelle del Demone blu
Traduzione dal giapponese a cura di Mariella Mariotti
Casadei libri Edizione, pagine 48
Euro 15

  • shares
  • Mail