Sesso letterario

ContorsionistiE ci risiamo! Guai toccare il sacro con il profano!

In Cina, lo scrittore Yan Lianke, pluripremiato autore, ha visto mettere al bando la sua ultima opera, ''Servire il Popolo'', perché narrando il periodo della Rivoluzione Culturale del 1966-76 parla di sesso.

Il libro incriminato parla di una giovane e vogliosa moglie di un anziano generale e di un focoso ufficiale, che, naturalmente finiscono per avere una travolgente storia di sesso. Ma non basta. Perché per "eccitarsi", i due distruggono i simboli rivoluzionari del generale, compresa una statua di Mao...

''Servire il Popolo'' e' stato pubblicato dalla rivista letteraria ''Hua Cheng'' (Citta' dei Fiori) di Guangzhou (Canton), considerata una delle piu' serie della Cina.

Ma l'autorevolezza dello scrittore e della rivista stessa, non ha impedito che questa censura avvenisse comunque, con una motivazione che lascia perplessi: ''il racconto usa descrizioni basse, volgari e oscene per irridere il nobile obiettivo di 'servire il popolo''.

Il racconto, che era già stato tagliato (da 90 a 40 mila battute) è stato del tutto bandito dall'editoria cinese, con la minaccia da parte dello Stato a tutte le case editrici che intendessero pubblicarne anche solo stralci.

In una vecchia intervista, l'autore aveva dichiarato che ''In Cina il sesso e' tabu' ed e' difficile scriverne. Se non c' e' estetica, diventa pornografia. E' un prova delle capacita' di uno scrittore''.
Se lui ha superato la prova purtroppo non è possibile saperlo. Almeno per ora.



In attesa dell'erotismo cinese, io vi consiglio di leggervi un po' di italianissime contorsioni sessuali. Un libro pubblicato da Liberodiscrivere, che mette assieme i racconti erotici di "contorsionisti" di età e stili differenti.

Sul sito è presente anche un assaggio, Camilla di Graziano Delorda (mia vecchia conoscenza, che vi consiglio di leggere).

  • shares
  • Mail