Proust: il primo volume della Recherche venduto da Sotheby's a 601500€

Ricordi letterari con il tomo n°1 della Recherche di Proust e la dedica all'amato Lucien Daudet.

Sono cifre astronomiche quelle che ci apprestiamo a citare, soprattutto in riferimento ad un testo letterario, che costituisce però una vera e propria perla, ambita dai collezionisti del mondo intero. Parliamo del prezioso esemplare di "Du côté de chez Swann", primo volume de "À la recherche du temps perdu" di Marcel Proust, un tomo unico risalente al 1913 e numerato (n° 1 Paris, Bernard Grasset, IN-12). Un'edizione di lusso con dettagli dorati, offerta dallo stesso Proust ad un grande amico, stimata a 200,000 — 300,000 euro, è stata venduto all'asta da Sotheby's Parigi per un montante ben più elevato, di 601500€.
Proveniente dalla biblioteca di Raoul Simonson che lo aveva donato alla figlia, collezionista e specialista di Proust, l'opera si presenta nella rilegatura originale e in nobile Japon, una carta sottile e resistente, originaria dell'Estremo Oriente ed utilizzata per gli spartiti musicali e nei laboratori di restauro ed era accompagnata dalla dedica allo scrittore ed amico Lucien Daudet.


La medesima fu poi staccata ed inserita dal destinatario in una scatola in cartone contenente tutte le lettere di Proust, donata al suo medico nel 1946 e pubblicata insieme alle altre nel 1991 all'interno del testo "Mon cher petit, lettres à Lucien Daudet". E' un piacere riportarne un estratto in libera traduzione:

Mio caro voi siete assente da questo libro: avete un posto troppo importante nel mio cuore perché io possa dipingervi oggettivamente, non sarete mai un "personaggio" perché voi siete la parte migliore dell'autore. Ma quando penso che molti anni della mia vita sono trascorsi "du côté de chez Lucien" alla rue de Bellechasse, di Bourg-la-Reine, le parole "le Temps perdu" prendono per me suoni estremamente differenti, tristi e magnifici al tempo stesso. Che sia possibile per noi "ritrovarli" un giorno.

Via | sothebys.com

  • shares
  • Mail