La straordinaria carriera della signora Choi, di Birgit Vanderbeke

choiPersino gli scettici, che si chiedono che se ne farà mai al mondo un posto come M** di una cinese, sono pieni di ammirazione: incredibile tutto quello che sa fare quella donna. Una figura così minuta e così tanta energia.

Se le parole scritte avessero un sapore, direi che questa 'favola nera' di Vanderbeke avrebbe il retrogusto amaro e misterioso di certe erbe orientali, accompagnate da una salsa agro(e non troppo)dolce.

Sì perchè la brillante ascesa professionale della protagonista coreana, descritta in questo La straordinaria carriera della signora Choi, rivela di avere, strato dopo strato, una faccia oscura e inquietante. Non entro troppo nel merito della trama, chiaramente, dico solo che il romanzo inizia come una delle migliori favole, in un tempo imprecisato, nella altrettanto fiabesca cittadina di M**:

Ormai è famosa anche ben oltre il confine, almeno in alcune cerchie, ma quando iniziò, diciassette anni fa, nessuno avrebbe mai potuto immaginare cosa ne sarebbe venuto fuori. Arrivò, semplicemente. E già questo era di per sé sorprendente.

Mentre la scrittrice ci fa entrare nelle case – e finanche nelle camere da letto – degli abitanti di M**, nulla sappiamo invece della misteriosa protagonista, un po' strega un po' fata (stando all'aiuto che fornisce in varie occasioni agli abitanti) senza un uomo al suo fianco ma con al seguito un giovane figlio che le dà del lei.

La signora Choi che ben presto diventa amica, protettrice, confidente delle donne del paesino, delle loro crisi esistenziali e sentimentali. E nonostante questo, quel che ci rimane della signora Choi è in fondo solo il suo silenzio, intervallato da rare domande e risposte.

E questo perchè la signora Choi è l'emblema dell'eterno 'straniero', l'altro da sé verso cui la reazione più comune non è la voglia di conoscerne passato e cultura, ma l'istintivo tentativo di renderlo coerente per quanto possibile al proprio contesto. Trasformandolo in una “anomalia”, in una eccezione che confermi regole che a nessuno va di mettere in discussione, evidentemente.

Ma pochi conoscono le “regole” di vita della signora Choi, che rimangono nel mistero al pari degli ingredienti delle zuppe servite nel suo ristorante.

Birgit Vanderbeke
La straordinaria carriera della signora Choi
Del Vecchio ed.
13 euro

  • shares
  • Mail