Dio. Un'ipotesi sbagliata, di Victor J. Stenger

Dio. Un'ipotesi sbagliata, di Victor J. StengerCi sono dei libri che si dovrebbero leggere indipendentemente dal proprio credo religioso. Dio. Un'ipotesi sbagliata. Perché la scienza non crede in Dio di Victor J. Stenger con un'articolata introduzione di Christopher Hirchens edito da Orme è uno di questi. Se siete atei o anti-teisti questo denso saggio confermerà le vostre idee; se credere in un dio personale questo libro potrà presentarvi le varie ragioni di chi non crede in modo che possiate, qualora lo vogliate, difendere il vostro credo in una maniera seria, senza dover ricorrere ad astruse argomentazioni alle quali, purtroppo, i credenti fanno ricorso.

Il saggio di Stenger è un percorso in dieci capitoli che prova a confutare tutte le varie prove dell'esistenza di un ente superiore e del suo interessamento alla condizione di noi esseri umani. Le conclusioni a cui giunge l'autore possono essere condivise o meno, ma non denigrate. Uno dei punti di forza di questo saggio, infatti, a mio modo di vedere è l'ampio apparato critico: un totale di 359 note (messe, purtroppo, a fondo libro e quindi scomode da consultare durante la lettura) e di 17 pagine di bibliografia che puntellano tutti i passaggi dello sviluppo del pensiero di Stenger.

Dio. Un'ipotesi sbagliata. Un'ipotesi sbagliata? Forse sì; forse no. Ma arroccarsi a priori in una posizione intoccabile (sia per un verso che per l'altro, sia chiaro) è semplicemente infantile. Provate a leggere questo denso saggio e poi mi direte.

Victor J. Stenger
Dio. Un'ipotesi sbagliata.
Perché la scienza non crede in Dio

introduzione di Christopher Hitchens
traduzione di Matteo Vignali
Orme edizioni, 2008 [seconda edizione 2011]
ISBN 9788888774893
pp. 254, euro 18

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: