“Andy Warhol era un coatto”

Novità in libreria per i fan di Tommaso Labranca. Il 28 settembre esce per CastelvecchiIl Piccolo Isolazionista”.


Massimiliano, giornalista trentacinquenne in crisi, vive in maniera critica il momento storico di una Italietta televisiva accecata dai miti berlusconiani. Sul lavoro Massimiliano non riesce a giungere ai compromessi cui sottostanno i suoi colleghi. Questo stato di disagio, vera deformazione postmoderna della Gestalt, lo costringe a una fuga celiniana al termine della notte, lontano dal qui-e-ora. Giunge in Namibia, dove allaccia un controverso rapporto d'amore con Marwa, giovane donna palestinese che...


Senza una meta, il piccolo isolazionista vaga per le periferie, riempiendosi gli occhi di colori e le orecchie di mp3. Il risultato è una trasformazione psicologica, un universo di significati da scoprire – perché, nonostante tutto, c’è ancora molto da scoprire. Per gli appassionati del genere, e non solo.

  • shares
  • Mail