L'enigma delle anime gemelle di Lucia Gilli

Una sceneggiatura bluastra da leggere ed immaginare.

"L'enigma delle anime gemelle" di Lucia Gilli ha una forma poco classica, o almeno poco ortodossa rispetto ai tanti libri che ci si può trovare di fronte. E ciò non soltanto perché la storia che vi è contenuta si presenta secondo le caratteristiche tipiche delle sceneggiature cinematografiche, ma anche perché i personaggi si delineano attraverso pochi particolari che sembrano diretti a colpire lo sguardo più che l'immaginazione. Superando un forte rischio di iniziale frustrazione ci si ritrova a seguire personaggi costantemente in bilico tra realtà e fantasia, collocati in un mondo che vive nel gioco sottile della rappresentazione.
Ci vuole un pizzico di coraggio a lanciarsi nella lettura di una sceneggiatura che si presenta come testo letterario. Quel tanto di volontà di affidarsi che molto spesso i lettori, il cui mondo interiore rigurgita di immagini che necessitano solo di un filo narrativo per riaffiorare dai meandri più reconditi della mente, fanno fatica a trovare ma che potranno invece agilmente mettere alla prova con il testo della Gilli incontrando caratteri che mescolano caratteristiche umane e afflati angelici, con alcune intrusioni malefiche. Nomi con molte A e interni al limite dell'irreale, con qualche traccia di quotidiano, per una vicenda dai toni bluastri.
Al centro di tutto Nicolò e Clotilde, legati da un filo invisibile, che li tiene insieme nonostante le enormi difficoltà che si trovano ad affrontare loro malgrado, aedi di un'esistenza teatrale, vissuta tra palchi e locali notturni, in un nugolo di attori concentrati in una città crepuscolare che da il meglio di sé dietro un pesante sipario di velluto.

CLOTILDE
Puoi vedermi bene, ora?
NICOLÒ
Ora sì.
CLOTILDE
Chi è l’anima gemella?
NICOLÒ
È chi sa leggere
i tuoi pensieri.
Si prendono per mano. Cominciano a ballare. Dapprima appena incrociati, imparando a muovere i corpi in sintonia, poi si abbandonano.
Iniziano una danza scatenata eppure elegante, girano e girano, mentre intorno a loro si fa sempre più spazio e infine gli altri sono costretti a farsi da parte per guardarli.
Sono due essenze luminose.

"L'enigma delle anime gemelle"
di Lucia Gilli
Edizioni Progetto e Cultura
Ottobre 2013
Pag 160 € 12,00

Via | progettocultura.it

  • shares
  • Mail