Il ministro Bray conferma: “Detrazioni fiscali per chi compra libri”

Il ministro Massimo Bray ha confermato l'anticipazione di Zanonato: detrazioni fiscali per chi compra libri fino al 19%. La norma, a quanto sembra, riguarda solo i libri cartacei, non gli eBook.

Il ministro Bray conferma: “Detrazioni fiscali per chi compra libri”

Il Consiglio dei Ministri ha varato la norma in merito alla detrazione fiscale per chi compra i libri, come preannunciato ieri dal ministro Flavio Zanonato. A comunicare il varo della norma è Massimo Bray, ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo che così commenta:

Questa iniziativa ha un importante valore storico e simbolico che insieme al Piano della lettura si inserisce in un progetto strategico di diffusione dei libri, fondamentale per la formazione dei cittadini e per il rilancio della cultura.

Cosa prevede tale norma? La detrazione fiscale del 19% delle spese sostenute nel corso dell’anno solare sull’acquisto di libri muniti di codice ISBN. L’importo massimo detraibile è di duemila euro ed è così diviso: mille euro per i libri scolastici e universitari e altri mille euro per tutte le altre pubblicazioni.

L’iniziativa congiunta del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo e di quello dello Sviluppo Economico, è valida per il prossimo triennio e prevede una detrazione a fronte di presentazione di idonea documentazione fiscale.

La norma, a quanto pare, vale comunque solo per i libri cartacei e non per gli eBook: così afferma Simone Spetia su Twitter, giornalista de Il Sole 24 Ore, che ha rivolto la domanda direttamente al Ministero dello Sviluppo Economico.


Certo, non ci capisce perché solo i libri cartacei, dal momento che l'ISBN ce l'hanno anche i gli eBook. Qualcuno fa subito notare che, visto che per libro si intende solo quello cartaceo, questa è più che altro una norma pro librai e non pro lettura.


A questo punto si spera che per gli eBook almeno si abbassi l’IVA dal 22% (come è ora) al 4% (come è quella sui libri cartacei).


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail