La classifica dei libri della settimana. Gli ultimi saranno i primi?

andrea vitaliLa frase del titolo si riferisce al fatto che per mia scommessa personale l'ultimo della classifica (Vitali e il suo delizioso giallo Zia Antonia sapeva di menta, Garzanti) salirà - a breve? - sul podio. A questo punto, procediamo come i gamberi, dall'ultima alla prima posizione.

In penultima, cioè al nono posto della top ten, troviamo l'immarcescibile I menù di Benedetta (Parodi) editore Rizzoli, preceduto in ottava posizione dalla bio di Steve Jobs di Isaacson (Mondadori). Settima Mazzantini e il suo Mare al mattino (Einaudi), mentre in sesta posizione abbiamo I contendenti di Grisham (Mondadori).

In quinta posizione il chick lit Un diamante da Tiffany (Newton Compton) mentre Isabel Allende e il suo Quaderno di Maya (Feltrinelli) mancano di una posizione il podio, piazzandosi in quarta posizione. Ed eccoci alle prime tre: in terza, Tre atti e due tempi di Faletti (Einaudi), in seconda (in risalita) L'Educazione delle fanciulle dell'imperdibile duo Littizzetto-Valeri (Einaudi) e...sorpresa! No, scherzo, anche questa settimana niente sorpresa: Le prime luci del mattino di Volo (Mondadori) è di nuovo in prima posizione.

  • shares
  • Mail