Una passione tranquilla, di Helen Simonson

una passione tranquillaLei rise, e il maggiore si voltò a guardare le siepi immerse nella nebbia che delimitavano i viottoli. Si rese conto che già da un po' non sentiva più freddo. Le siepi, lungi dall'apparirgli tristi e fradice, erano imperlate fino all'ultima foglia di stille che parevano diamanti... Era tutto bellissimo e incongruo come un innario vittoriano, mancava solo la discesa di un arcangelo con una scia di putti e ghirlande di rose.

L'ideale sarebbe, per godersi questo bel romanzo, avere un camino e una buona bottiglia di vino, con il fermo intento di passare queste feste in pace e al calduccio. Tuttavia, anche se semplicemente siete in cerca di un libro che vi accompagni nelle rare ore di quiete dall'invasione di parenti e dalle tradizionali abboffate natalizie, non posso che consigliarvi questo delizioso Una passione tranquilla.

Ve lo consiglio perché la scrittura di Helen Simonson è una festa per la mente, ad ogni riga. Perché la sua attenzione al dettaglio vi immergerà placidamente in scenari della provincia inglese rapendovi da qualunque contesto siate immersi, durante la lettura.

Si tratta, in due parole, di una storia d'amore, imbevuta di humour inglese, fra due vedovi attempati: un impettito maggiore (Mr Pettigrew) e Mrs Ali, pachistana, che gestisce l'emporio del paese.

Storia complicata, fra imbarazzi british nel mostrare i propri sentimenti ad un'età non più giovane, antipatiche pruderie e pettegolezzi villani da parte degli amici del club, e le resistenze culturali della famiglia musulmana d'origine della donna. In più, ci si mette anche il figlio attaccato ai soldi del maggiore, Roger, e il nipote integralista di Mrs Ali, a complicare il tutto.

Godetevi, nel frattempo, il piacere di leggere una storia d'amore imbevuta di ironia, in cui bisogna trovare il tono di voce giusto anche solo per invitare l'amata a prendere il primo tè insieme o, se lei ride, a lui “sembra che canti”, perché in fondo, cosa c'è di più “importante e soddisfacente di far ridere Mrs Ali”?

E così, in quella stessa giornata, tutti i crucci sembrano

“attenuarsi mentre la passeggiata li conduceva oltre i chioschi di gelato e le biglietterie del molo, Poi seguirono la nuova serie di curve che movimentava la passeggiata a mare. Il maggiore si trattenne dalla sua solita diatriba sulla stupidità dei giovani architetti che sembravano allergici alle linee rette. Quel giorno gli pareva di ballare il valzer”.

Helen Simonson
Una passione tranquilla
Piemme
19.50 euro

  • shares
  • Mail