Digitalizzare la biblioteca per salvare i libri

Si sentissero spesso queste cose! La Jamia Millia Islamia university di Nuova Delhi ha deciso di digitalizzare la sua collezioni di libri e manoscritti, molti dei quali risalgono al XVI secolo, per renderli accessibili ad un pubblico più ampio.
Si tratta di oltre 1.600 libri rari e 2.500 manoscritti, pubblicati tutti tra il XVI e il XIX secolo.



Il progetto inizierà a settembre, e andrà avanti per mesi.
Il responsabile dell'università ha dichiarato subito: "digitalizzare i libri consente di preservarli nel tempo. La carta, purtroppo non è eterna".



Se questo progetto (che si inserisce nelle intenzioni del Google Books) fosse preso in considerazione da molte altre biblioteche, centinaia di libri che non hanno molta vita davanti, potrebbero essere salvati.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: