La classifica dei libri della settimana. Scalata di Parodi, Modignani e Pansa

giampaolo pansa Inizia la scalata della classifica dei libri più venduti della settimana da parte di due signore la cui firma è garanzia di successo nelle vendite.

Da una parte abbiamo - dopo il terzetto dell'Aleph di Coelho (Bompiani), dei Pesci non chiudono gli occhi di De Luca(Feltrinelli) e il Mercante di libri maledetti di Simoni (Newton Compton) - Benedetta Parodi con i suoi consigli di cucina semplice, pratica e scenografica in I menù di Benedetta (Rizzoli).

La segue la seconda signora-bestseller il cui nome non ha bisogno di presentazioni, Sveva Casati Modignani, con il suo Un amore di marito (Sperling & Kupfer), storia di una donna le cui certezze si sciolgono al sole quando vede suo marito con un'altra e deve fare i conti col suo passato.

Retrocede in sesta posizione ma non molla Vito Mancuso e il suo Io e Dio (Garzanti), che supera anche Un regalo da Tiffany di Melissa Hill (Newton Compton) che ci ha tenuto compagnia per i mesi estivi in pole position. New entry in ottava posizione Giampaolo Pansa e il suo Poco o niente. Eravamo poveri, torneremo poveri (Rizzoli).

"Torneremo poveri come erano i nostri genitori e i nonni? - scrive Pansa - Questa incognita mi ha spinto a ricordare l’epoca che ha visto nascere e crescere fra mille stenti mia nonna Caterina Zaffiro e mio padre Ernesto, uno dei suoi figli...Poco o niente è il ritratto del nostro passato e un monito per il futuro che ci attende, pieno di incognite. Ci farà tremare e sorridere, perché la vita è fatta così.”

Alle ultime due posizioni, l'inossidabile Carrisi e il suo Tribunale delle anime (Longanesi) e la veterana Diffenbaugh e il suo Linguaggio segreto dei fiori (Garzanti).

  • shares
  • Mail