Il Premio Nobel per la Letteratura 2011 è Tomas Tranströmer

Tomas Tranströmer
Anche quest'anno la corsa è finita all'una in punto ora italiana, quando il portavoce dell'Accademia Svedese ha messo a tacere tutte le voci di corridoio e le classiche indiscrezioni della vigilia, annunciando l'assegnazione del Premio Nobel per la Letteratura allo svedese Tomas Tranströmer, una vecchia conoscenza delle liste dei favoriti per la vittoria, non per caso già l'anno scorso avevamo parlato di lui nel TotoNobel.

La motivazione addotta dall'Accademia Svedese è la seguente:

because, through his condensed, transluscent images, he gives us fresh access to reality

Sarà vero? Certamente sì, ma purtroppo i lettori italiani che potranno confermarlo si contano al massimo sulle dita di un paio di mani. Tomas Tranströmer, infatti, pur essendo conosciutissimo in patria e apparentemente molto tradotto all'estero, in Italia non lo è. Soltanto un paio di opere sono state tradotte, Poesia dal silenzio e La lugubre gondola, rispettivamente, dalla casa editrice Herrenhaus e da Crocetti.

Si può dire tranquillamente, quindi, che in Italia Tranströmer è un semisconosciuto, ma questa non è una novità per il Premio Nobel della Letteratura - Herta Muller, non era più famosa quando le fu assegnato il premio. La novità è che quest'anno Wikipedia Italia non potrà assistere noi poveri giornalisti ignoranti, che non conoscendo praticamente nulla del poeta svedese in questione, per far finta di saperne un po' di più dovremo affidarci alle versioni in inglese, francese o tedesco.

Personalmente apprendo dalla pagina francese di Wikipedia che il nostro ha 80 anni, da 20 vive isolato in un'isola, lontano da tutto e da tutti in seguito a un'ischemia cerebrale che lo ha lasciato afasico ed emiplegico. Ciò non gli ha però impedito di continuare a scrivere, diventando negli ultimi anni il più importante poeta di lingua svedese.

A questo punto lancio la patata bollente a voi lettori. Qualcuno di voi lo ha letto? Scrivete i vostri pareri nei commenti!

  • shares
  • Mail