Da oggi al Libro Possibile

Parte oggi la quinta edizione de …Il Libro Possibile, che per la seconda volta consecutiva verrà ospitata da Polignano a Mare (Ba). La kermesse artistico/letteraria è organizzata dall’Associazione Artes di Castellana Grotte, dal presidio del libro Cartesio Licei, coordinato da Rosella Santoro (il presidio comprende, oltre l’istituzione scolastica, i comuni di Triggiano, Capurso, Valenzano, Cellamare ed il CRSEC BA/13), Jazzitalia con Marco Losavio e Alceste Ayroldi, le scrittrici Manila Benedetto e Gabriella Genisi e con il patrocinio dell’Associazione Presidi del libro, della Regione Puglia, della Provincia di Bari e del Comune di Polignano a Mare.

Una merge di letteratura, danza, musica coinvolgerà dall’11 al 15 luglio l’intero centro storico di Polignano. Un giorno in più, rispetto allo scorso anno, per un cartellone sempre più ricco di appuntamenti che moltiplica l’offerta culturale rivolgendosi ad un pubblico sempre più ampio.

Quest’anno il tema conduttore sarà “Confronti fuori luogo”: arti che dialogano su uno stesso tema. Fuori luogo perché il libro arriva in strada contrapponendosi ad un turismo di massa fin troppo aduso a frequentare la Puglia che, dal punto di vista culturale, deve ancora crescere ed acquistare maggiore visibilità. Ed è per questo che il festival, come sempre, dedica ampio spazio alle opere letterarie e non di artisti pugliesi. Fuori luogo per le tematiche poco consuete che aprono ad una riflessione critica e pongono a confronto anche differenti generazioni sia di autori e sia di pubblico. Fuori luogo per il confronto tra culture differenti e lontane, non solo per origine. Fuori luogo anche perché al di fuori dei consueti itinerari privilegiati dal mondo editoriale.

Così come aumentano gli appuntamenti, aumentano anche le locations che saranno teatro degli eventi. Quest’anno, infatti, sarà coinvolta anche la centralissima Piazza dell’Orologio, oltre ai tradizionali luoghi come Piazza S. Benedetto, la Balconata S. Stefano e Via Mulini.

Il libro incontra la politica, la musica, la danza, il cinema e lo fa con nomi di prestigio quali, tra gli altri, Giovanna Melandri, Alberto Bevilacqua, Giorgio De Rienzo, Lina Wertmuller, Medina Reyes, Niccolò Ammaniti, Stefano Zecchi.
La musica che sposa il libro con autori e musicisti che hanno voluto raccontare la vita di chi “vive” o ha vissuto la musica: Franco Cerri, Gianni Cazzola, Antonio Onorato, Joe Amoruso, Diego Moreno, Gianluca Monastra, Carlo Boccadoro.

E poi la danza in tutte le sue manifestazioni culturali, nelle sue evoluzioni etniche: dall’hip hop al tango, dai ritmi caraibici alle evoluzioni della danza moderne.

Una dimostrazione di come l’Arte sia solo una, seppur poliforme. Forse, anche questa affermazione è…Fuori Luogo.

  • shares
  • Mail