Pompei è viva, di Eva Cantarella e Luciana Jacobelli

Un affascinante viaggio nella città di Pompei, al di là dei luoghi comuni che tutti ben conosciamo.

Pompei è viva, di Eva Cantarella e Luciana JacobelliIl recente progetto tedesco per salvare Pompei dall’incuria ha sollevato il solito vespaio di critiche richiamando però l’attenzione su di un tema mai risolto e, forse, mai affrontato con la necessaria serietà e incisività. Pompei muore, si sbriciola e quello che non poté il vulcano nella sua furia riesce a compierlo il tempo con l’alleanza della “crisi”, per voler essere diplomatici.

Pompei è uno dei siti archeologi più visitati al mondo per le sue peculiarità e per averci dato l’opportunità di trovarci in una città sigillata nel giro di poche ore per l’eternità. Ma la vita non ne è fuggita una volta e per sempre e prova ne è il recentissimo libro di Eva Cantarella e Luciana Jacobelli dal titolo Pompei è viva.

La chiave di lettura che degli scavi le due autrici hanno scelto è naturalmente opposta al sensazionalismo e alle curiosità pruriginose che certa televisione ha sollecitato nei lettori. Pompei non era una città popolata da prostitute, sebbene ne ospitasse molte, ma non differentemente da quanto accadeva in una normale città dell’impero. Veniamo a sapere che le prostitute, ad esempio, non erano semplicemente le “lupe”, ma donne in alcuni casi incredibilmente emancipate anche per la nostra epoca. Donne capaci e consapevoli che movimentavano quantità ragguardevoli di denaro. Scopriamo l’operosità dei pompeiani eccellenti vinificatori e attenti agricoltori, mercanti e artigiani che vivevano in una società estremamente composita in cui la presenza romana si affiancava a quella etrusca e la più numerosa sannita. Le case e le abitudini degli abitanti della città campana vengono presentate con chiarezza e fanno meditare su quanto poco, in fondo, abbiamo ideato nel nostro tempo.

Un libro che indirettamente premia la buona volontà di quanti per puro spirito di abnegazione si adoperano perché Pompei viva, ma che si leva come atto di accusa nei confronti delle politiche storico-ambientali che di governo in governo mostrano una totale mancanza di competenza verso la meraviglia che un sito archeologico è in grado di evocare anche allo sguardo più approssimativo. Pompei deve vivere.

Eva Cantarella – Luciana Jacobelli
Pompei è viva
Feltrinelli, 2013
ISBN 978-88-07-49146-7
pp. 222, euro 16
disponibile anche in eBook: euro 11,99

  • shares
  • Mail