Niente di magico tranne l'amore di Giada Del Greco

Romanzo fantasy opera prima di una giovane autrice, l'intreccio amoroso tra Kate e Liam, con un finale inaspettato

Trama semplice, senza far perdere il lettore in intricati incroci di storie, linguaggio scorrevole, avvincente la storia. Ecco, in poche parole, Niente di Magico tranne l'amore, opera prima di Giada Del Greco. Un bel romanzo fantasy condito però di bei sentimenti e una storia avvincente fatta anche di amore.

La protagonista è Kate, una ragazza italiana timida e riservata, in viaggio con la sua amica Lucy, spigliata e intraprendente (anche con i ragazzi). Assieme intraprendono un viaggio verso Ashram, piccolo paese in Scozia, dove Kate è nata e dove i suoi genitori naturali sono morti (mentre lei è stata adottata). Secondo il filone ormai sicura degli amori impossibili, durante il loro soggiorno nella terra scozzese, incontrano Liam, ragazzo solitario e silenzioso che fa il recepiotinst in hotel, e successivamente Cav, suo amico e suo opposto.

Tra i quattro nasce subito intesa e i due ragazzi si offriranno di fare da ciceroni del territorio: d'altronde è una cosa che a loro riesce piuttosto facile, essendo entrambi guardiano del bosco di Mellow, assieme al maestro Senan. A Ashram, infatti, vi è un portale magico che divide il mondo umano dalla valle di Pendur, luogo incantato abitato da fate in continua lotta contro spiriti malvagi. Nel corso della storia scopriamo come Kate è una sorta di chiave di apertura di un vaso di Pandora: dal suo arrivo tutto il bosco e le creature magiche iniziano una rincorsa alla ragazza - con intenti anche malvagi.

Kate, in effetti, non è una ragazza qualsiasi. E' lei stessa la chiave della porta di Pendur. Di qui la storia inizia un intreccio di avventure, in cui non solo Kate si trova a dover scappare dagli inseguimenti degli spiriti del ghiaccio, ma è costretta anche a porsi domande sui sui sentimenti, divisi tra Liam e Dubh, ragazzi licantropo che la salva in diverse occasioni.

Si, lo so a cosa state pensando: è un deja-vu di Twilight, e vi dò ragione. Ma ben vengano questi "omaggi" alle grandi opere (d'altronde non lo fanno tanti registi?) se sono fatti con umiltà, e soprattutto con una propria identità, cosa che alla Del Greco riesce facilmente.

Da questo punto della storia si intrecciano vicende, battaglie, sentimenti e sacrifici, fino a quello - grande - finale. Nel complesso sicuramente si tratta di una narrazione molto pulita, di una storia ben architettata, e seppur con riferimenti a classici del fantasy ha una propria identità ben definitiva. Nello stile narrativo manca ancora qualcosa, qualche attenzione maggiore ai dettagli (che non cambiano la storia ma le danno valore), alle descrizioni, alla fluidità dei dialoghi. Ma per essere un'opera prima di una giovane autrice, la trovo una pubblicazione ben riuscita, che ben promette per il futuro nel mondo fantasy di Giada Del Greco. Agli appassionati di fantasy il consiglio di leggerlo, è disponibile anche in ebook.

Giada Del Greco
Niente di magico tranne l'amore
ed. DrawUp
€ 10,90 - 168 pp.
Disponibile anche in eBook a € 3,99

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: