Raymond Carver. Una vita da scrittore, di Carol Sklenicka

Raymond Carver. Una vita da scrittore, di Carol SklenickaNon c'è corso di scrittura creativa che, in un modo o nell'altro, non faccia ricorso ai suggerimenti di Raymond Carver, con il suo invito a leggere e rileggere e limare i testi. Carver è, senza dubbio, un punto di riferimento della letteratura americana del Novecento e, come tutti i punti di riferimento, vale la pena di conoscerne la biografia per capirlo meglio. L'occasione è fornita da Nutrimenti che pubblica Raymond Carver. Una vita da scrittore di Carol Sklenicka.

Con le sue quasi ottocento pagine si tratta della più completa biografia dello scrittore americano ed è particolarmente pregevole perché ci presenta non solo gli eventi “esterni” della vita di Carver, ma anche quelli “interni”, cioè l'evoluzione di Raymond Carver come scrittore, mettendo in luce i vari cambiamenti apportati alle sue opere – dovuti anche agli interventi degli editor – elemento, questo, non secondario nella narrazione della vita di uno scrittore.

Pochi scrittori americani di racconti hanno goduto negli anni Ottanta della stessa ammirazione di Raymond Carver. La sua prosa asciutta e colloquiale, che sembra alludere a misteriose assenze, ha indotto i critici a definirlo il padre della narrativa minimalista. Scrittori e insegnanti di scrittura creativa hanno venerato e imitato il suo stile. I lettori amano i suoi racconti ruvidi, spesso spiritosi, talvolta metafisici, storie di vita e di miseria della classe operaia. Carver ha scritto dei loro problemi di soldi, del loro alcolismo, dei matrimoni andati a male e dei figli insoddisfatti; ha scritto di sopite crisi interiori frutto di sfortuna o di negligenza, più che di cattive intenzioni. Erano territori ben noti a chi, come lui, vi aveva trascorso gran parte della vita. Carver pagò molto care le esperienze che nutrirono la sua arte.

Carol Sklenicka
Raymond Carver. Una vita da scrittore
traduzione di Marco Bertoli
Nutrimenti, 2011
ISBN 978-88-6594-008-2
pp. 784, euro 25

  • shares
  • Mail