Dieci gay che salvano l'Italia oggi, di Daniela Gambino

Dieci gay che salvano l'Italia oggi, di Daniela GambinoLa casa editrice Laurana ha una nuova collana: “Dieci!” che ha come idea quella di “selezionare dieci persone o cose o fatti o valori che ancora tengono, mentre tutto il resto sembra andare a rotoli”. Più che biografie, si sono ritratti che ruotano su singoli episodi delle vite dei protagonisti. In quest'ottica vede la luce il libro di Daniela Gambino dal titolo 10 gay che salvano l'Italia oggi, con introduzione di Matteo B. Bianchi. Il libro uscirà venerdì prossimo, 20 maggio, ma ne parliamo oggi si celebra la Giornata internazionale contro l'omofobia e la transfobia.

I dieci di cui s i parla nel libro sono (in ordine di apparizione) Nichi Vendola, Tiziano Ferro, Nino Gennaro, Aldo Busi, Leo Gullotta, Rosario Crocetta, Anna Paola Concia, Titti De Simone, Franco Grillini e Gianni Vattimo. Scrive Matteo B. Bianchi nell'introduzione:

Daniela Gambino ha scritto un testo strano, inclassificabile, che è tanto sociale quanto personale: il ritratto di dieci personaggi che per la cultura e la comunità GLBT [=Gay, Lesbica, Bisessuale e Transessuale] italiana hanno fatto e continuano a fare qualcosa, filtrato dallo sguardo appassionato e focoso di una scrittrice e giornalista atipica. Queste figure sono raccontate alla sua maniera, mischiando cenni biografici e considerazioni personali. Quella che ne viene fuori è una geografia culturale frammentata ma vivace: dieci importanti esempi, dieci esperienze singolari di sofferenza e di autoaffermazione, di lotta e di coraggio, di sfrontatezza e di sincerità.

Il modo di presentare i personaggi è senza dubbio un merito del libro: non ci si aspetti la biografia ordinata delle persone (anche se concisi cenni biografici sono presenti in appendice), dal momento che l'autrice procede quasi per associazioni di idee il che rende la lettura interessante e ci fa intrufolare sia nella vita dei “dieci gay” che anche nel modo di ragionare della Gambino.

Cesare Pavese, in Schiuma d’onda, uno dei Dialoghi con Leucò, fa conversare la poetessa Saffo con “la dolce fanciulla”, la ninfa Britomarti. E alla domanda di lei: “Dunque accetti il destino?”, lascia rispondere a Saffo: “Non l’accetto. Lo sono. Nessuno l’accetta”. “Tranne noi che sappiamo sorridere”, dice Britomarti. Noi non siamo ancora abbastanza evoluti da credere che siamo destino, un destino che vogliamo cambiare, una costruzione dalla quale non possiamo esimerci. E non ci verrebbe mai e poi mai in mente di sorridere di questo.

Daniela Gambino
10 gay che salvano l'Italia oggi
prefazione di Matteo B. Bianchi
Laurana editore, 2011
ISBN 978-88-96999-07-3
pp. 128, euro 11,90

  • shares
  • Mail