Il libro nero dei colori, tatto e olfatto per esplorare il mondo

libro nero
Riuscire a rendere "la sensazione" che ti dà il rosso quando ti colpisce lo sguardo, quasi fosse un sapore. O il profumo del verde. Il mondo visibile agli occhi viene tradotto rendendolo tangibile agli altri sensi nel Libro nero dei colori, edito da Gallucci (libro più illustrato migliore del 2008, secondo il NY Times).

"Il libro nero dei colori e' uno sguardo su un mondo dove si puo' vedere con il tatto, con l'udito e con l'olfatto che possiamo scoprire con l'aiuto dei ciechi che nel buio hanno imparato a vivere", scrive Mauro Marcantoni, coeditore e direttore di Tsm (Trentino School of Management).

Il testo, firmato dalle venezuelane Menena Cottin e Rosana Faria (illustratrice), racconta la storia del bimbo non vedente Tommaso, ed è scritto anche in braille. Perchè il "nero" non è un non-colore, ma un colore che li assorbe tutti, e il mondo di Tommaso non è affatto sbiadito o triste. Ci insegnerà lui il modo di apprezzarlo, anche ad occhi chiusi.

M. Cottin, R. Faria (ill)
Il libro nero dei colori
Gallucci ed.
16.50 euro

  • shares
  • Mail