Angelology, di Danielle Trussoni. Nephilim, progenie malvagia

angelology_trussoni_nordAngelology, di Danielle Trussoni, autrice americana di origini italiane, trapiantata in Francia e sposata con uno scrittore bulgaro, è il primo volume di una serie che mescola thriller religioso alla Dan Brown, ma anche alla Umberto Eco (pur più superficialmente), e urban fantasy angelico alla Lauren Kate e alla Becca Fitzpatrick (pur non YA e non incentrato principalmente sul romance). Il libro, che ha riscosso un grande successo - tanto da essere considerato tra i 100 migliori libri del 2010 dal New York Times - è stato importato in 32 Paesi e avrà una trasposizione cinematografica targata Columbia Pictures (con la partecipazione della casa di produzione di Will Smith e la regia di Marc "007. Quantum of Solace" Foster).

Per quanto sia poco amante dei thriller e delle cospirazioni (religiose o meno che siano), devo dire che l'introduzione dell'elemento angelico, presente in molti urban fantasy recenti e inserito in un contesto costruito sull'epica lotta tra bene e male, mi ha subito incuriosito. La trama di Angelology, d'altronde, è di grande fascino. Nella speranza che il suo sviluppo sia all'altezza delle aspettative, andiamo a vedere di cosa si tratta...

Il romanzo ruota attorno alle "avventure" della suora ventitreenne Evangeline (la Trussoni, nipote di una suora, ha appositamente vissuto nel convento della zia per poter rendere realistica l'ambientazione, anche se poi ha "trasferito" il convento dal Winsconsin a New York, per la precisione a... Milton. La localizzazione, tra l'altro, probabilmente vuole richiamare alla mente l'autore del Paradiso Perduto, di cui, nel romanzo, si trovano echi, associati a riferimenti biblici e mitologici di varia natura). Evangeline, che si occupa della biblioteca del convento, stimolata dalla richiesta dello studioso V. A. Verlaine, entra in contatto con la corrispondenza tra la filantropa Abigail Rockfeller e la vecchia badessa del convento, durante il 1943. In essa si fa riferimento a una spedizione in Bulgaria e al ritrovamento, in una caverna, detta Gola del Diavolo, del corpo, perfettamente conservato, di un angelo.

Dalla venuta alla luce di questa corrispondenza parte una storia che ci porterà alla scoperta dei Nephilim, razza ibrida, generata dall'incontro tra angeli e donne umane, e della Società degli Angelologi, organizzazione umana che, da tempi remotissimi, lotta contro i Nephilim e che vede, tra le sue fila, teologi, scienziati, uomini e donne di ogni fede e razza (ne fecero parte anche personaggi come San Tommaso d'Aquino e Milton).

Gli Angelologi lottano contro i Nephilim perchè questi non sono i figli degli angeli rimasti al fianco di Dio, ma lo sono di quelli che a Lui si sono ribellati, finendo esiliati sulla Terra. La progenie che questi angeli caduti hanno generato, quindi, è... malvagia. I Nephilim vivono in mezzo a noi, seduttivi e affascinanti, cercando di dominarci, corromperci e farci del male in molti modi diversi (attraverso l'ascesa del nazismo, dell'Inquisizione o quant'altro). (Quest'idea è davvero interessante).

Sorella Evangeline - si scoprirà - proviene da una famiglia di Angelologi. E, incuriosita dall'argomento, comincerà a informarsi venendo a conoscenza di verità che mai avrebbe ritenuto possibili. Come, ad esempio, che la Gola del Diavolo (che si connetterà al mito di Orfeo) è l'ingresso attraverso il quale gli angeli ribelli furono scagliati sulla Terra dall'Alto, o che esiste un manufatto, la Lira di Orfeo, che ha immensi poteri e che entrambe le fazioni in "guerra" vogliono trovare (i Nephilim, ad esempio, perchè stanno contraendo una malattia degenerativa e la Lira pare sia l'unica possibilità di salvezza).

Scopriremo, anche, che Verlaine, pur essendone totalmente all'oscuro, sta lavorando proprio per un Nephilim, Percival Grigori (Lauren Kate docet), che ha progetti che vanno al di là dello studio... Progetti - e una realtà - che Verlaine ed Evangeline si troveranno ad affrontare e in cui sprofonderanno sempre più...

Il romanzo, pur avendo avuto molto successo, ha ricevuto anche critiche negative. Questo perchè - credo (è solo un'ipotesi, basata sulla lettura dei commenti e dei giudizi dei lettori americani) - chi si avvicina al libro pensando di leggere un nuovo Codice Da Vinci, trovandosi, poi, ad avere a che fare con elementi squisitamente fantastici, può rimanere disorientato. Chi, invece, fa della sospensione dell'incredulità il cibo quotidiano (il lettore urban fantasy, ad esempio) probabilmente giunge al libro con la giusta prospettiva... Inoltre, pur non essendo, Angelology, un romanzo per ragazzi, alcune sue carattristiche, forse, lo rendono meno soddisfacente per un pubblico adulto smaliziato e più apprezzabile da quello YA. Anche questa, però, è solo un'ipotesi. Come sempre... lo sapremo solo leggendo.

Serie Angelology

1. Angelology, 2010 (Angelology, 2011)
2. Angelopolis, previsto, in America, per il 2012
+ eventuali altri a seguire

Danielle Trussoni
Angelology (sito dedicato)
Editrice Nord
€ 18,60
In uscita il 26 maggio
QUI un estratto

Booktrailer americano:

Due booktrailer italiani:

Monica Cruciani alias AyeshaKru scrive di fantasy e fantastico in generale, principalmente di urban fantasy & paranormal romance, sia per young adults che per adulti. Potete trovare qui gli ULTIMI ARTICOLI e qui lo SCHEMA delle serie in corso. Sotto-tema di oggi: angeli/demoni.
  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: