Una poesia di Zindzi Mandela per il Mandela Day

Versi della figlia di Mandela, per celebrare il novantacinquesimo compleanno del padre.

Non è frequente che, per rendere onore a grandi personaggi storici, se ne ricordino le qualità strettamente umane. L'affetto che hanno saputo istillare nei propri cari, la tenerezza del loro amore e la fierezza di coloro che ebbero la chance ci averli come genitori, fratelli, figli, compagni sull'irto sentiero della vita. Nelson Mandela non fa eccezione. I profili che lo ritraggono cadono spesso in questo tipo di ritratti, tracciati con la durezza della penna, a colpi di battaglie, charts, snodi cruciali e discorsi quasi marziali, mentre quelle dolci sfumature che riescono ad emergere nell'acquarello e nei chiaroscuri di un pastello foriero di profondità e anche di leggero languore, si perdono nell'insieme.
Per ricordare il Mandela Day, giorno del compleanno di Nelson Mandela che festeggerà proprio oggi, 18 luglio 2013, le sue venerande novantacinque primavere, in un letto dell'ospedale sudafricano di Pretoria, abbiamo ripescato un estratto della sua biografia "Io, Nelson Mandela", della quale vi abbiamo già parlato più approfonditamente qualche tempo fa.
Si tratta di una poesia di Zindzi Mandela, la sua seconda figlia, nata dal matrimonio con la seconda moglie Winnie, una lirica che era stata inserita nel libro "Black as I am", raccolta di poesie accompagnate da immagini fotografiche, pubblicata dalla ragazza a soli sedici anni e dedicata ai suoi genitori.

Hanno abbattuto un albero
e ne hanno sparso i frutti
ho pianto
perché avevano perso una famiglia
il tronco, mio padre
i rami, il suo sostegno
così grande
i frutti, la moglie e i figli
che tanto significavano per lui
gustosi
amorevoli come devono essere
tutti per terra
le radici, le gioie
gliele hanno tagliate via

Un insieme secco di una sola vera lunga frase, che definisce il senso di quell'uomo, suo padre, che si festeggia non solo oggi.

Foto by RAJESH JANTILAL/AFP/Getty Images. Tutti i diritti riservati.

Via | englischlehrer.de

  • shares
  • Mail