Fortunatamente, di Remy Charlip

Fortunatamente, di Remy Charlip Nei momenti difficili, in quei giorni in cui le cose non vanno bene come dovrebbero o come ci si aspetterebbe, mi viene sempre in mente quello che un mio caro amico di nome Uros amava ripetere nelle giornate storte, ossia che la vita non è affatto una mousse al cioccolato. E difatti, come lo scorrere dei giorni costantemente ci insegna, la vita somiglia piuttosto ana montagna russa di felicità e di tristezza, di fortuna e sfortuna, di stati gioia e di dolore attraverso cui noi oscilliamo perennemente.

Ed è proprio questa inappellabile e apparentemente banale verità che questo libro, scritto e disegnato negli anni Sessanta da Remy Charlip, un grande della letteratura per ragazzi, ci vuole ricordare accompagnandoci attraverso una storia fantastica e surreale. Ned, il protagonista di questo assurdo viaggio, è un ragazzino che, per recarsi da New York alla Florida per una estemporanea festa a sorpresa per il suo compleanno, si ritrova a sfidare tigri e squali, a volare e a scavare, a cadere e a rialzarsi.

Ed è proprio questo suo incedere a sbalzi, questo suo continuo oscillare tra gioie e dolori, sottolineato dall'alternarsi degli avverbi Fortunatamente e Sfortunatamente, che ci insegna (o ci ricorda) che la vita procede con lo stesso passo, e che non dobbiamo dimenticare che ad ogni caduta corrisponde una ripartenza.

Remy Charlip
Fortunatamente
Orecchio Acerbo
euro 14,00

  • shares
  • Mail