Bookliners, un nuovo modo di leggere social

Bookliners, un nuovo modo di leggere social
Per ora è ancora alla versione beta, ma le caratteristiche che dimostra di avere questa nuova piattaforma virtuale chiamata Bookliners sembrano essere davvero innovative, tanto da scalzare come vecchie ciabatte tutti i concorrenti nel campo del social reading, Anobii in primis.

La nuova piattaforma, infatti, per la prima volta offre l'opportunità agli utenti-lettori di condividere i propri Booklin, ovvero i libri in versione digitale disponibili gratis o a prezzi contenuti, e interagire direttamente sulle pagine commentando, scrivendo note, segnalando passaggi, discutendone insieme ai propri amici e, magari, accedendo anche ad annotazioni d'autore.

Per ora gli editori coinvolti in questa iniziativa sono una quindicina e tra i loro nomi spiccano quelli di Iperborea, Minimum Fax, Newton&Compton, Nottetempo. Il primo obiettivo di Bookliners, ora, è quello di raggruppare la massa critica necessaria per alimentarsi e diffondersi, ma, in ogni caso, che funzioni o meno (la storia ci insegna che il social reading in Italia fatica a prendere piede, vedi Anobii) bisogna almeno dare atto agli ideatori della piattaforma di aver avuto una grande intuizione.

Via | Librisulibri

  • shares
  • Mail