Libri digitali: eBook 2.0 e Book Saver

Libri digitali: eBook 2.0 e Book Saver

Mentre gli addetti ai lavori sono in attesa del nuovo formato per gli eBook – l'epub3 –, noi comuni fruitori di eBook ed eReader, continuiamo a leggere i nostri libri in maniera tranquilla (del resto, non è che i lettori stanno dietro alle varie tecnologie per la stampa del cartaceo, no? L'importante è il libro finito).

In questi giorno ho scoperto un social network dedicato agli eBook: si chiama Copia ed è una sorta di aNobii con al centro i libri digitali. Su Copia non si vendono solo eBook, ma è possibile costruire una rete di amici – importando anche quelli che si hanno su FaceBook e Twitter –, creando gruppi di discussione su questo o quel libro, postare brani dei libri che più piacciono e leggere quelli degli altri. Fin qui, fa le stesse cose di aNobii. La cosa più interessante, secondo me, è quella dedicata agli studenti: si crea il proprio gruppo e si lavora su un unico testo virtuale, usufruendo delle annotazioni gli uni degli altri. Più in là arriverà anche l'eReader di Copia.

Altra notizia interessante è l'arrivo di Book Saver (in foto), uno strumento per digitalizzare i libri partendo dal formato cartaceo. Book Saver è composto da due fotocamere e di un leggio su cui poggiare il libro aperto: le fotocamere scattano immagini alle pagine del libro e le salvano direttamente su una memory card. Interessanti i tempi di “scansione”: due pagine al secondo. Così, oltre alla velocità, c'è anche il vantaggio di non passare dal computer per la scansione ma, una volta terminata la scansione si può passare a leggere direttamente con l'eReader.

Certo, una tale invenzione è una spina nel fianco di molti editori che non ne vogliono sapere di eBook o che adottano una politica un po' miope rispetto a questa tecnologia. Ma, come si dice, è il progresso, bellezza!

Foto | ionaudio

  • shares
  • Mail