Scrittrice francese denunciata da uno dei suoi personaggi

Scrittrice francese denunciata da uno dei suoi personaggi Scrittrice francese denunciata da uno dei suoi personaggi. Detta così la notizia ha qualcosa di pirandelliano, sembra una sorta di commedia dell'assurdo che rende i confini tra il mondo scritto e il mondo non scritto talmente labile e fluido da sparire. Ma sfortunatamente, sia per la Letteratura che per l'autrice del libro in quesitone non è così. Sì, perché quello che sta accadendo a Christine Angot, scrittrice fracese autrice di un recente romanzo per Flammarion dal titolo Les Petits, non ha niente a che vedere con il divertissement letterario, ma, al contrario, è una faccenda essenzialmente giudiziaria.

La signora Angot, infatti, è stata citata per "danni alla vita privata e familiare" da Elise Bidoit, che ha rivisto in tutto e per tutto se stessa in Hélène, la protagonista del romanzo in questione, e, nelle vicissitudini familiari della protagonista del romanzo dell'Angot, figli e storia di separazione compresi. Ma non ci sarebbe nulla di male, se non una straordinaria coincidenza, se le due donne non avessero una conoscenza in comune: l'ex convivente della Bidoit, infatti, padre dei ragazzi e protagonista della separazione, è ora il compagno della Angot.

Insomma, una storia complicata e paradossale. E, mentre qualche commentatore ipotizza che dietro tutta la vicenda ci possa essere una mossa di marketing, l'interessata si appella al diritto inviolabile dello scrittore di costruire la propria storia utilizzando il materiale che crede, perché la Letteratura è il regno della libertà assoluta, per definizione. E, francamente, come si può darle torto?

Via | La République des Livres

  • shares
  • Mail