Non si uccide prima di Natale, di Jack Iams

Un altro tassello, un’altra chicca verrebbe da dire, si aggiunge alla collana mystery “I bassotti”, edita da Polillo editore. Non si uccide prima di Natale è un libro di Jack Iams, è del 1949 e di quell'epoca si respira l'atmosfera, senza che il libro perda freschezza in quanto a ritmo.

Rocky Rockwell è il caposervizio di un giornale di provincia, il Record, un giornale tecnicamente libero ma impegnato, diciamo così, a contrastare lo strapotere dei Malloy, famiglia entrata a spallate nell’alta borghesia, quella che conta davvero.

La sera della Vigilia, al Record arriva la notizia che i Malloy il pomeriggio di Natale daranno una festa nel vecchio quartiere degradato da dove sono partiti, e la daranno in un vecchio magazzino ora trasformato in un centro ricreativo per i bambini.

«In apparenza si trattava di una nobile e degna iniziativa» ci dice Rocky, «se non fosse stato che il Centro Ricreativo era una vera e propria beffa». Allora che fare? Tenersi la coscienza pulita e rischiare che i Malloy perdano definitivamente la pazienza, o dare una possibilità all’iniziativa di quella famiglia che di nobile non ha alcunché?

L’unica cosa, si dice Rocky, è verificare di persona. Al centro ricreativo, la prima sorpresa, una bellissima sorpresa, a dire la verità, con i capelli biondi, un caratterino deciso e una parlantina spedita. Jane Hewes, questo il nome della ragazza che dirige il centro, benché non abbia del tutto le carte in regola.

I due si piacciono all’istante, ma ci sono un paio di problemi da affrontare: 1. la festa dei Malloy coincide con quella della zio Poot, un giocattolaio di origini olandesi amico di Rocky, che, nonostante il suo caratteraccio, da sempre regala giocattoli ai bambini a Natale; 2. Jane è la fidanzata di Martin Malloy III.

L’unica soluzione è dare la notizia di entrambe le feste, e la cosa sembra chiusa anche con una certa diplomazia che non reca danni a nessuno, né al giornale né alle feste.

A un’altra festa, però, proprio quella dei Malloy la sera di Natale, alla quale sono stati invitati anche Rocky e una sua collega in qualità di cronisti, Rocky riceve una telefonata nel bel mezzo dell’annuncio del fidanzamento ufficiale tra il rampollo Martin Malloy III e Jane.

Rocky riattacca, scappa da quell’inferno e corre sul luogo di un delitto: un negozio di giocattoli in un quartiere degradato, la vittima altri non è che lo zio Poot.

Jack Iams
Non si uccide prima di Natale
€ 13,90
288 pagine
I Bassotti

  • shares
  • Mail