Ballare sulle nuvole, di Vanina Starkoff

nina starkoffIn un villaggio africano c'è una bimba che, con la sua gallina inseparabile, tiene sempre gli occhi molto lontani dalla terra. Lontani dai campi arati e dalle mucche che ruminano,dalla mamma che stende e dal papà che guida il trattore. Lei preferisce guardare in alto, seduta in cima alla sua capanna, e sognare di ballare insieme alle nuvole, un giorno.

"La mamma mi diceva di lasciar perdere, perchè solo gli uccelli riuscivano a toccarle. Ma io insistevo", ci racconta la piccola protagonista, sempre col naso all'insù, che non si accorge che intorno a lei il villaggio cambia.

Perchè arriva la signora che vende i salumi, quella del pane. Il fruttivendolo, poi, e anche la signora che vende le scarpe! Ma lei non si accorge di niente, finchè una notte arriva un nuovo coinquilino, Matteo, che costruisce la sua casa proprio...sotto la sua. Matteo le sta simpatico: suona i bonghi.

Ancora altre notti e arriva la signora Teresa, che fa la cantante...e che costruisce la casa sotto quella di Matteo! E così via, così che la nostra protagonista arriva a essere sempre più in alto, sempre più vicina al cielo, a un "tantino così" dal realizzare il suo sogno. Ma una volta realizzato, si accorgerà che ormai nella sua vita ci sono tante cose, che le fanno venir voglia di restare con i piedi per terra.

V. Starkoff
Ballare sulle nuvole
Kalandraka ed.
16 euro

  • shares
  • Mail