Satisfiction si rinnova, il modello è il New Yorker

Satisfiction si rinnova, il modello è il New Yorker L'unica free press letteraria della penisola, Satisfiction, creata e portata avanti coraggiosamente da Gian Paolo Serino con il sostegno di Mattioli1885 e dell'editore spericolato Vasco Rossi, continua a dimostrare di essere una delle realtà più dinamiche del panorama italiano, per il resto decisamente stantio e ammuffito, e si appresta a lanciare una nuova piattaforma web.

L'obiettivo è ambizioso: vale a dire diventare un punto di riferimento culturale imprescindibile, prendendo ispirazione nientemeno che dal New Yorker, sia come aspetto grafico sia come ampiezza dei contenuti, che, oltre a riguardare come al solito il mondo letterario nella sua complessità – dai preziosi inediti alle recensioni – si aprirà anche al giornalismo di inchiesta.

Vista la qualità che ha sempre contraddistinto l'operato di Serino e della sua banda, le aspettative per questo nuovo debutto, se così si può dire, sono senz'altro molto alte. Anche perché, francamente, in Italia si sente molto la mancanza di qualche punto di riferimento indipendente e dotato di una linea editoriale precisa. E se Satisfiction sarà in grado di cominciare a riempire questa voragine, l'intero panorama culturale italiano ne trarrà parecchio giovamento.

Via | Panorama

  • shares
  • Mail