Scrivere sceneggiature per il cinema e per la Tv, di Francesco Spagnuolo

Scrivere sceneggiature per il cinema e per la Tv, di Francesco Spagnuolo Una delle molteplici risvolti professionali della scrittura, forse uno dei più belli, è quello della sceneggiatura – sceneggiatura per il cinema, per la televisione, per il documentario etc. – un mondo che a molti sembra misterioso, oscuro e il cui accesso, come d'altronde vale per tutti i lavori creativi, sicuramente non è semplice, anzi.

Ma se il problema spesso può essere rappresentato dalla difficoltà e dalla nebulosità dei percorsi di accesso alla professione, bisogna anche constatare che esiste una grandissima ignoranza circa ruolo dello sceneggiatore, come testimonia il geniale dialogo catturato in treno che l'autore ha posto all'introduzione del volume e che termina con una dichiarazione che, seppur possa far ridere e sembrare assurda, non credo che lo sia poi così tanto:


"O, senti, io scenno qua! Però sentimose. Se c'è bisogno de roba scrittta perché a me me piace fa' lo scenografo."

Insomma,questo libro di Francesco Spagnuolo, intitolato "Scrivere sceneggiature per il cinema e per la Tv" e uscito un paio di mesi fa per Delosbooks, getta finalmente un po' di luce su alcuni degli aspetti più problematici della professione: da come iniziare, a come fare i primi passi fino a come cercare di farsi strada. Mettendo insieme le voci di 12 esperti del settore, che intervistati dall'autore rivelano alcuni dei segreti e dei trucchi del mestiere raccontando le proprie esperienze professionali, e una serie di materiali in appendice – sindacati, scuole, riviste, esempi di impaginazione, programmi e concorsi – utilissimi a chiunque aspiri a intraprendere questa faticosa professione, questo libro-manuale può essere un ottimo punto di partenza, così come un importante strumento ausiliario per non perdersi per strada.

Francesco Spagnuolo
Scrivere sceneggiature per il cinema e per la tv
Delosbook
euro 14,50

  • shares
  • Mail