Editori coraggiosi: Intermezzi editore

logo intermezzi

Eccoci al secondo appuntamento con Editori coraggiosi. La casa editrice di cui parliamo oggi è Intermezzi che vi avevo già segnalato nell'ambito dei consigli sugli stand da visitare a Più libri, più liberi e che oggi proviamo a conoscere meglio. Il progetto è nato dall'incontro delle menti di Chiara Fattori, Attilio Scullari e Manuele Vannucci: nello specifico la competenza di Chiara in materia di editing e fiuto letterario, le capacità di Manuele nella comunicazione e quelle di Attilio come grafico e web editor.

Il loro punto di forza è una grande passione unita al dinamismo e all'elasticità: i tradizionali libri di carta, affiancati dagli e-book; promozione sul web, progetti multimediali e tante presentazioni in giro per l'Italia. Una bella intuizione è quella del sito WebSite Horror, curato da Marco Candida e nato circa due anni fa, nel quale sono confluiti racconti horror e da cui è nata un'antologia, che dovrebbe uscire a breve in libreria, firmata, tra gli altri, da Gianluca Morozzi, Marco Candida, Enrico Macioci e Matteo B. Bianchi.

Per quanto riguarda i titoli in catalogo, undici per ora, l'attenzione è rivolta agli esordienti e alle storie del nostro tempo, con un occhio particolare al viaggio, all'intercultura e all'intermedialità. Sono romanzi e racconti che parlano del presente, di un certo presente, fatto di co.co.pro., precari, disastri ambientali, ma anche di un tempo sospeso, che aleggia su tutte le epoche, che riguarda il crescere, l'invecchiare, i sentimenti e le relazioni. E per sopravvivere alla distribuzione, colosso insormontabile per molte realtà indipendenti, Intermezzi ha deciso di equipaggiarsi sfruttando la vendita online e il contatto diretto con molte librerie sparse in varie città. Dopo il salto potrete leggere le risposte degli editori al solito questionario liberamente ispirato a quello proustiano. Continuate a seguire Editori coraggiosi!

Il tratto distintivo della casa editrice
L'onestà.

La qualità che più ammiro in un libro
L'intelligenza.

L’editore che ammiro di più
Edizioni Ambiente.

Le qualità che più ammiro in un autore
Curiosità, onestà, sintesi.

La mia occupazione preferita come editore
Parlare dei nostri libri.

Quale sarebbe per la mia casa editrice la peggiore disgrazia
Chiudere.

Il paese dove vorrei vivere
L'Italia.

I miei autori preferiti
Yates, Franzen, Pontiggia.

I miei poeti preferiti
Eliot, Prevert, Montale.

I miei eroi nella finzione
Don Chisciotte e V.

Le mie eroine preferite nella finzione
Lady Chatterley e La Sposa di Kill Bill.

Il mio personaggio “negativo” preferito in letteratura
La Regina Zabo de La prosivendola di Pennac.

Il mio motto
Niente motti, solo azioni.

  • shares
  • Mail