Le poesie di Lorenzo Mullon, poeta di strada

libro aperto

Premetto che in genere non leggo poesia, preferisco i romanzi o, al massimo, i racconti. Forse perché mi accosto alla poesia come a un romanzo, cercandone il senso, il significato nascosto, immaginando cosa abbia pensato l'autore quando l'ha scritta, in modo troppo razionale insomma. Leggere Lorenzo Mullon ha scardinato da subito la mia attitudine consolidata nei confronti dei versi.

Ho aperto con sospetto il quadernetto giallo rilegato a mano, ma subito dopo la titubanza ha lasciato il posto alla curiosità: ho capito che il segreto era lasciarsi andare alle parole e permettere ai versi di diventare immagini. Mullon restituisce valore alla semplicità, troppo spesso accostata a vacuità e stupidità, a vantaggio del suo opposto, la complessità. In una società in cui tutto è sempre più veloce e articolato le poesie di questo artista rappresentano un'oasi di libertà (altro termine abusato che ha perso di significato). Libertà dal rincorrere di continuo qualcosa che non si sa bene cosa sia, dal ritmo frenetico di tutti i giorni.

Mi ha fatto venire in mente Calvino e le sue Lezioni americane, quando parla della leggerezza e sceglie come simbolo augurale per l'affacciarsi del nuovo millennio: "l'agile salto improvviso del poeta-filosofo che si solleva sulla pesantezza del mondo (...), mentre quella che molti credono essere la vitalità dei tempi, rumorosa, aggressiva, scalpitante e rombante, appartiene al regno della morte, come un cimitero di automobili arrugginite."

Non potrete trovare le raccolte di Lorenzo Mullon in libreria, ma se vi capita di passare da Venezia e venire avvicinati da un ragazzo che vi chiede se vi piace la poesia, rispondete di sì e lasciate che ve ne legga una. Qui potete trovare una bella intervista al poeta e conoscerlo meglio. Dopo il salto, un assaggio dalla silloge "A che punto siamo".

Il più grande rilassamento del destino
è mendicare tra le siepi e il mare,
poveri d'aria e di sole,
sussurrando parole
in cambio di pane

  • shares
  • Mail