Trenord lancia il concorso Scrittori in Carrozza

Appuntamento sulla rete ferroviaria lombarda, per un concorso da veri "pendolari".

Scrittori in Carrozza visual

In fondo chi, ritrovandosi a passare una discreta parte della sua giornata in "treni & affini", la maggior parte delle volte con un bel libro in mano, con la testa immersa nella musica del chiacchiericcio e gli occhi nelle parole, non ha mai pensato che proprio nei mezzi pubblici si possa trovare un'immensa fonte d'ispirazione? Credo pochi. E se, al blocco fisico obbligato, smorzato unicamente da quell'ondeggiare tipico di accelerate e frenate al quale ci si abitua presto, ci si aggiunge una fantasia galoppante e un'ipertrofica curiosità ecco pronto il ritratto del perfetto scrittore da treno. Proprio il prototipo, se così si può dire, al quale si rivolge il concorso letterario "Scrittori in carrozza!", bandito da TRENORD (l'azienda di mobilità lombarda) in collaborazione con il corso di alta formazione "Il piacere della scrittura" dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, 53 incontri di 100 ore durante tutto il 2013.

Scrittori in Carrozza

Un contest a partecipazione gratuita che:

vuole rendere omaggio al treno e a chi ogni giorno lo vive. Il treno è infatti un incredibile aggregatore di storie e un formidabile catalizzatore di cambiamenti, incontri, scambi, ma anche il mezzo della routine, della fatica quotidiana e della lotta contro il tempo e contro i nostri limiti.

Dedicato a tutti i viaggiatori di Trenord invita tutti gli interessati ad inviare (entro e non oltre il 30 settembre 2013) e iscrivendosi al link, racconti inediti in lingua italiana, della lunghezza massima di 20.000 battute (spazi compresi), composti a partire dal seguente incipit:

Oddio, quanta gente! Chissà che storia oggi mi toccherà ascoltare...

Via | trenord.it/it/concorso-letterario-cattolica-2013

  • shares
  • Mail