Io voglio, di J. R. Ward, la versione Rizzoli de Le strade del desiderio di Mondolibri

io-voglio-wardIo voglio, di J. R. Ward, è l'edizione Rizzoli de Le strade del desiderio (Covet) di Mondolibri, acquistabile da tutti nelle normali librerie.

Covet è il primo volume della serie urban fantasy per adulti Fallen Angels. Volume che la Ward ha ambientato a Caldwell, la stessa città in cui vivono i confratelli vampiri più hot e amati del panorama paranormal romance internazionale. Ma la serie La Confraternita del Pugnale Nero è molto diversa da quella sui Fallen Angels, almeno per quanto riguarda questo primo libro (per la trama rimando all'articolo sulla versione Mondolibri).

Le differenze non riguardano solo il tipo di creature soprannaturali utilizzate, vampiri vs. angeli caduti, ma proprio il modo in cui la Ward ha strutturato la nuova serie. Sia dal punto di vista dei contenuti sia dal punto di vista formale.

Il libro, come dicevamo, ha un'impostazione urban fantasy, più che paranormal romance; la storia d'amore, quindi, è solo uno degli elementi costitutivi del romanzo, non il principale. Per chi ha un interesse anche per il mondo e la mitologia soprannaturale in sè, per le vicende e i personaggi secondari, e per ogni aspetto che vada oltre il mero romance (peraltro non entusiasmante qui), il libro ha sicuramente di che soddisfare molti "palati".

Per chi, invece, preferisce l'amore in solitario primo piano, Covet potrebbe non essere pienamente gratificante. Non perchè non ci sia o non sia importante, ma perchè molto risalto è dato alle due figure maschili colte al di fuori del contesto romantico. Ricordiamo che Jim è l'angelo caduto (per ora ancora in prova) che deve cercare di attirare al bene il personaggio di turno, in questo caso il suo capo Vin diPietro. (Sto facendo affidamento sul fatto che sia stato letto l'articolo citato poco sopra...).

E fin qui, ad esempio, per quanto riguarda me, tutto bene. Io amo l'urban fantasy e trovo l'idea di fondo intrigante. Ciò che, invece, mi ha lasciata perplessa, oltre alla creazione di una protagonista femminile troppo dickensiana per i miei gusti (caratteristica che trovo spesso anche nella Ward della Confraternita, comunque), è stato il linguaggio.

Rude e spesso scurrile. Io credo che, nel tentativo di rendere i camerateschi "discorsi tra uomini", la Ward si sia lasciata prendere un po' troppo la mano, dimenticando - a favore di un realismo, a parer mio, poco realistico e molto forzato - che il suo pubblico di riferimento è quasi esclusivamente femminile.

Spero davvero che l'autrice, in futuro, apporti qualche modifica. La serie, infatti, "aggiustata" nei "punti giusti", grazie all'interessante figura di Jim Heron - pittorescamente associata a due angeli in Harley (in perfetto e internazionalmente amato stile tamarro-Ward) - e all'immane compito "mistico" che gli è stato affidato, penso possa riservare davvero graditissime sorprese.

Serie Fallen Angels (adulti)

1. Covet, 2009 (Le strade del desiderio, 2010, QUI)
2. Crave, 2010
3. Envy (previsto, in America, per ottobre 2011)
+ altri a seguire

Copertina americana:
covet-ward-usa
Io voglio. Angeli Caduti (Covet, 2009)
Rizzoli
€ 18,00
In uscita, presumibilmente, a partire dal 24 novembre.

Monica Cruciani alias AyeshaKru scrive di fantasy e fantastico in generale, principalmente di urban fantasy & paranormal romance, sia per young adults che per adulti. Potete trovare qui gli ULTIMI ARTICOLI e qui lo SCHEMA delle serie in corso. Sotto-tema di oggi: angeli/demoni.
  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: