sacrilegio! i colori vivi e smorti della rivista blogger

Ma allora chi ha spifferato sia a Kant che ai suoi antagonisti che la vacca era in realtà lilla? Il tema ovviamente ci invoglia ed è di grande momento, ma devia dalla struttura retorica di questo pezzo, già nota ai sofisti flegrei post-eraclitei come "pezza a colore".
Questo numero, gentili lettori, parla di colori. D'uopo nomarlo: sacriPantone!

sacripante!Così l'editoriale di sacripante! presenta il secondo numero di questa esperienza di scrittura in metamorfosi nata dalla blogosfera.


Un numero dedicato ai colori, che ripropone la struttura già sperimentata nel numero di esordio: una parte monografica sul tema, le rubriche fisse e i contrAppunti di libera ispirazione.



Ho letto la rivista e, a parte le difficoltà visive nello scorrere le due colonne - adattamento grafico molto da stampa e molto poco da web, la trovo complessivamente interessante.


Se per il primo numero, però, mi sono limitata alla segnalazione, questo lo sottopongo a qualche voto, con il proposito di non bocciare nessuno, ché fino al terzo numero c'è sempre un alone di esordio che va solo apprezzato.


Nella parte monografica, dedicata appunto ai colori, un po' di retorica si spreca, con racconti che spaziano dal visionario al melenso, ricalcando in molti l'immagine della pittura come rappresentazione dei colori. Si merita un 8+ Arcobaleno bar tavolacalda srl di copiascolla, tutti gli altri promossi con la sufficienza di media, chi più chi un po' meno.


Tra le rubriche fisse continua ad essere in testa alle mie preferenze Segni a cura di Gilgamesh, di cui conosco le ottime capacità di ricerca e di analisi. Voi direte: ma si tratta solo di una foto. Vi rispondo: è una foto che parla di scritture, che ripercorre con un'immagine - non scelta a caso - una storia, che è la nostra storia, la storia di chi scrive. 10 e lode a Gilgamesh, qualche dubbio sugli altri, ma nessun bocciato, al massimo rimanderei a settembre qualche idea buona, ma poco sviluppata.


I contrAppunti sono più complessi. Varietà di toni e di temi rendono la lettura più svagata e alimentano la voglia di "nuovo". Alcuni peccano in lunghezza, un paio di rimandati ci sono anche, spicca burma con Ogni motivo che ti aspetti (7 1/2).



Sconosciuto ancora il tema del terzo numero, ma chi vuole può già iniziare a mandare i propri scritti per i contrAppunti a tema libero.

  • shares
  • Mail