Mood, la nuova sezione di Einaudi Stile Libero

Mood, la nuova sezione di Einaudi Stile Libero Novità in casa Einaudi, o meglio, in casa Einaudi Stile Libero, che più che essere una collana rappresenta una casa editrice vera e propria, distinguibile allo stesso modo di altri marchi. Ha appena esordito nelle librerie una nuova sottocollana, Einaudi Stile Libero Mood, inaugurata da "Quattro giorni per liberarmi di Jack", di Lauren McLaughlin. Si tratta della storia di una ragazzina che pochi giorni prima del ciclo mestruale si trasforma in Jack, un ragazzino vivace pronto a lanciarsi in nuove conquiste. Insomma, una storia che richiama chiaramente il dottor Jekyll e Mr. Hyde, solo in salsa adolescenziale.

Sì, perché le caratteristiche di questa nuova collana, a scorgere i prossimi titoli, sono piuttosto chiare: il pubblico di riferimento è quello dei giovani adulti, ragazzi e ragazze (uomini e donne) di età compresa all'incirca tra i 15 e i 30 anni (e i 40, e in alcuni casi si va oltre); storie ambientate in età adolescenziale che strizzano l'occhio agli adulti.

I prossimi titoli mischieranno infatti la commedia adolescenziale-sentimentale al più classico romanzo di formazione, uniti a un po' di fantasy e in alcuni casi a un po' di thriller. Aspettiamo di sapere cosa ne penserà la nostra Monica Cruciani di titoli quali "Storia catastrofica di noi due" di Jess Rothenberg, "L' estate del coprifuoco" di Daniel Kraus e "Numero sconosciuto" dell'italiana Giulia Besa, che usciranno nei prossimi mesi.

Quello che possiamo fare noi è registrare la nascita di una nuova collana (o di una nuova sezione) e di prendere atto di questo genere nato nel mondo anglosassone, e che ormai ha assunto un peso non poco rilevante nel panorama editoriale italiano. Anche l'Einaudi, dunque, cerca di fare concorrenza ad altri marchi dalla fama più consolidata in questo settore. Ci prova non dalla strada principale, ma da una collana tradizionalmnte più rivolta ai giovani.

  • shares
  • Mail