Michel Houellebecq vince il Premio Goncourt 2010 con La carte et le territoire

Michel Houellebecq vince il Premio Goncourt 2010 con La carte et le territoireIn realtà, per chi non sa che per ben tre volte - rispettivamente nel 1998, nel 2001 e nel 2005 - Michel Houellebecq aveva già avuto l'impressione di avere tra le mani il premio Goncourt, la più prestigiosa onorificenza letteraria francese, la notizia di oggi potrebbe anche non significare nulla.

E invece di notizia si tratta, e che notizia!, perché alla fine Michel Houellebecq ce l'ha fatta a prendersi il premio che inseguiva da dodici anni, e il fatto di averlo conquistato con un libro come La carte et le territoire, molto discusso in Francia per le sue "profonde somiglianze" al limite del plagio con alcune pagine di wikipedia, non può che aver reso la vittoria ancor più dolce.

Certo, Houellebecq è sempre stato abituato ad essere circondato dalle polemiche; esemplare a questo proposito quella che lo aveva investito nel 2001 quando, poco tempo prima dell'attentato alle Torri Gemelle si era fatto scappare alcune dichiarazioni poco opportune sulla religione islamica scatenandosi addosso una tempesta facendogli perdere la possibilità di vincere l'agognato Goncourt.

Fortuna ha voluto che questa volta la forza del suo romanzo prevalesse sulle accuse di plagio, una fortuna che certamente Houellebecq capitalizzerà a dovere visto che si dice che la vittoria del Goncourt faccia triplicare le vendite dei libri vincitori. E contando che La carte et le territoire ne aveva già vendute 200mila prima di vincere il premio, direi che Houellebacq ha fatto centro.

Via | Lemonde.fr

  • shares
  • Mail