Domani si assegna il Nobel per la Letteratura: un pronostico

Domani si assegna il Nobel per la Letteratura: un pronostico Come tutti gli anni, a poche ore dall'assegnazione del Nobel per la Letteratura – che verrà annunciato domani mattina alle 10 dagli accademici di Svezia –, in rete, sui giornali e tra gli addetti ai lavori si discute sui possibili vincitori. E c'è chi lancia le voci di corridoio, chi, citando uno sconosciuto ma influentissimo amico, afferma di sapere già il nome del vincitore e chi, la maggior parte, non ha la minima idea di chi si porterà a casa il milione di dollari del premio.

Io, che di solito faccio parte della terza categoria, e che l'ultimo Nobel che conoscevo prima che fosse premiato era probabilmente José Saramago più di dieci anni fa, questa volta ho deciso di schierarmi nella seconda fascia e ho deciso di dirvi fin d'ora, a più di dodici ore dalla premiazione, il nome del vincitore. Ovviamente la fonte di questa informazione riservata è più che segreta, vi basti sapere che ho parenti svedesi.

A parte gli scherzi, domani ad essere premiato pare che sarà lo scrittore e drammaturgo kenyota Ngugi wa Thiong’o, che già la maggior parte dei siti internet e dei blog da tra i favoriti, insieme a Haruki Murakami, al poeta svedese Tomas Tranströmer, che gioca in casa, e ai soliti nomi, da McCarthy a Philip Roth. Non ci credete? Non vi resta che verificare domattina, quando non si parlerà d'altro che di Ngugi wa Thiong’o.

  • shares
  • Mail