Harry Potter e co. I libri più temuti d'America

Libri di harry potter

I libri (come i film e le persone) in grado di suscitare un grande amore hanno in sé il potenziale per scatenare un altrettanto grande odio. E' il caso della saga di Harry Potter che ha affascinato e "stregato" milioni di fan, come testimonia anche l'ultimo post sull'argomento qui su Booksblog. Accanto infatti a tanti ammiratori pare che negli Stati Uniti non passi giorno in cui qualcuno chieda il ritiro dal mercato librario delle avventure del maghetto.

Il partito dei censori, che molti credevano estinto in Occidente con la fine dei totalitarismi, è vivo e vegeto e non si fa scrupoli a inserire nella lista nera anche autori del calibro di Steinbeck, Salinger e Mark Twain. Le motivazioni sono a dir poco deboli: Holden sarebbe troppo scurrile, Huckleberry Finn troppo intraprendente, Uomini e topi troppo rivoluzionario.

E' per questo che l'American Library Association ha lanciato la "Settimana dei libri banditi" avvalendosi di autorevoli sostenitori come il New York Times che ha sottolineato i rischi per la libertà di espressione. Le contraddizioni della grande America continuano a sorprendere e pare che all'ombra del grande sogno di libertà si aggiri ancora lo spettro del proibizionismo.

Via | La Repubblica
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail