Minotauro di Péter Nádas

Minotauro di Péter NádasLe Edizioni Zandonai – che hanno ricevuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali la menzione speciale del Premio nazionale per la Traduzione edizione 2009 come editore italiano che contribuisce alla diffusione della cultura straniera nel nostro Paese – tornano in libreria con una interessantissima raccolta di racconti: Minotauro di Péter Nádas.

Due sono gli elementi, a mio avviso, che fanno della lettura dei testi di Nádas (tra i più importanti e apprezzati scrittori ungheresi contemporanei) una esperienza veramente unica. Il primo è esterno, per così dire, ed è costituito dalla copertina (del resto Zandonai ci ha abituati a splendide copertine): una foto di Korana Šegetalo-Delić – dall'emblematico titolo The Cure for Boredom Is Curiosity – ci mostra gli occhi azzurri di un bimbo che, curiosi, guardano fuori. È un invito a leggere i racconti non solo con gli occhi di un bambino ma anche con la necessaria curiosità e disponibilità a lasciarsi condurre in una narrazione che racconta di luoghi e situazioni a volte, forse, lontani dalla nostra cultura.

L'altro elemento è dato dallo stile di scrittura di Péter Nádas: fedele al titolo – Minotauro – i racconti hanno il sapore del labirinto e, come spirali, diventano sempre più inestricabili, quasi claustrofobici. Per rendersene conto basta leggere il racconto Via – il più corto della raccolta – che parla di una strada e di quanto c'è in essa: il testo è composto da un unico periodo di ventiquattro righe. Provatelo a leggere ad alta voce e alla fine avrete la sensazione di trovarvi proprio in un labirinto con il Minotauro alle spalle. Altri racconti che ho trovato particolarmente intensi sono Bambini (in cui si parla di una festa di bambini e di un invitato che deve percorrere a piedi molti chilometri per raggiungere la villa della festa), Bianco (con un paio di guanti bianchi di pizzo che danno l'avvio al tutto), Ritratto di famiglia in un tramonto viola (con interni che sanno di vecchiaia e con il fantasma dell'omicidio che aleggia su tutti). Oltre, ovviamente, al racconto che dà il titolo alla raccolta, Minotauro, con una sfilza di inquietanti punti interrogativi.

L'autunno che è ormai alle porte è il momento ideale per perdersi tra le pagine di Péter Nádas.

Péter Nádas
Minotauro
Traduzione di Andrea Rényi
Zandonai Editore, 2010
ISBN: 978-88-95538-47-1
pp. 224, euro 16

  • shares
  • Mail