Libri autopubblicati: quali sono i più belli?

cassetta postale Ok. E' andata così: dopo tutti i miei bei discorsi (condivisi da alcuni di voi) sull'editoria a pagamento, che non crea cultura etc...è successo. Ero in fila alla cassa alla Feltrinelli e ho visto un cartello che mi suonava come una presa in giro, e che diceva pressappoco: e se invece di leggere il prossimo libro fossi te a scriverlo?

Stiamo molto calmi, ho pensato. Sarà magari uno di questi concorsi letterari a tema sostenuti dall'editore Feltrinelli. Macchè era solo la pubblicità di Miolibro.it, che promette la possibilità di pubblicare (a spese proprie) un testo e poi poterlo vendere anche sul sito della Feltrinelli.

Sì, perchè è vero: in America sono tanti i libri che stanno avendo successo grazie al passaparola, autopubblicati dall'autore e poi best seller (vedi Il club delle ricette segrete). Però, dico: ma come si fa a sperare di riuscire a 'sfondare' come scrittore/scrittrice? Si ha una 'vetrina' dove esporsi? Il mio libro sul sito lafeltrinelli.it può essere 'trovato' solo se già si conosce il titolo.

Quindi vi chiedo: avete mai letto un bel libro pubblicato a spese dell'autore (a parte l'Ulisse di Joyce)? Dico un libro recente. O, ancora meglio, l'avete scritto? Parlatecene. Magari riusciamo ad aprire uno spazio di discussione con gli scrittori che si auto-pubblicano, e di confronto fra lettori di libri sfornati da Eap.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail