Antonio d'Orrico pubblicherà un romanzo

Antonio d'Orrico pubblicherà un romanzo Un critico italiano ha scritto un romanzo, che uscirà in autunno per Mondadori. Di per sé potrebbe non sembrare nemmeno una notizia, se il critico in questione non fosse Antonio d'Orrico, uno dei più popolari giornalisti culturali dello stivale.

Il titolo è abbastanza un programma: "Liberamente ispirato", e intorno alla sua trama c'è un piccolo giallo: la Mondadori ha fatto girare un comunicato in cui il romanzo veniva definito romantico-psicologico, composto da storie che il protagonista racconta al suo psicanalista.

Poi c'è stato un secondo comunicato, nel quale il libro appare come una sorta di romanzo picaresco in cui un giornalista e uno scrittore vengono coinvolti nella classica "serie d'avventure". Bah, i presupposti, in entrambi i casi, non sono quelli che fanno pensare a un capolavoro, ma D'Orrico è un tipo navigato, che sa di certo quali ingredienti mettere nei suoi romanzi. Il sospetto, in ogni caso, è che il libro, a tre-quattro mesi dalla sua uscita, venga già dichiarato un bestseller, o quanto meno un caso editoriale.

D'Orrico, infatti, è un giornalista del Corriere tra i più popolari, il "prodotto" perfetto da lanciare sul mercato. Come critico (a mio parere) dovrebbe rivedere alcune considerazioni, dato che definì Giorgio Faletti uno dei più grandi scrittori italiani (o qualcosa del genere), Alessandro Piperno il Proust italiano, e del romanzo di Sorrentino ha scritto: «è bello come Il Pasticciaccio o La cognizione del dolore»...

Insomma, verso natale arriverà il tormentone D'Orrico, perché così vuole il marketing. E sarà curioso vedere i salti mortali degli altri giornalisti nel parlare di questo libro... saranno sinceri?

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: